ASD AQUILEIA CALCIO

 

Giocare e far giocare il calcio è la nostra passione........

SCUOLA CALCIO

 

AQUILEIA - TERZO - VILLA - TORRE

ASD AQUILEIA CALCIO

 

da noi trovi una delle migliori scuole calcio della Regione

ASD AQUILEIA CALCIO

 

GIOCANDO, IMPARANDO, INSIEME CRESCENDO




















PRO ROMANS   Dugaro, Musulin, Turlan, Corsi, Gregorat, Zanuttini, Benedetti, Visintin, Finotto, Lotti, Moschion.   A disposizione: Dreas, Zoff, Corsi, Godeas, De Giorgi, Biasutto.  

AQUILEIA  Ferranti, Spagnul, Moras, Radev, Nocent, Raugna, Verginella, Marchesan, (dal 1"  2°tempo Tomat) Biasiol, (dal 7°   2°tempo Brunelli) Jacumin, Cian (dal 30°  2°tempo Tuniz)    A disposizione: Antonelli, Zorba

MARCATORI:  al 10°   2°tempo Nocent,       al 36°  2° tempo Lotti

NOTE:   Esordio poco fortunato dell'Aquileia che vede sfumare la vittoria sul finale di gara dopo aver per gran parte della partita comandato il gioco. Due pali di Verginella, una traversa e alcune parate miracolo del portiere Dugaro fissano il punteggio sulla parita', I gol di Nocent su punizione da 30 metri e il pareggio di Lotti che aprofitta di uno svarione difensivo dell'Aquileia sul finire di gara,

NEWS 2010-2011

 
CLASSIFICA ALLIEVI PROVINCIALI CAMPINATO 2010 - 2011

 
 
  Punti Gioc. Vinte Pareg. Perse Fatti Subiti Diff. M.Ing.
Audax Sanrocch. 32 13 10 2 1 48 11 37 5
Fincantieri 30 14 9 3 2 38 10 28 4
Pro Cervignano 29 12 9 2 1 44 9 35 5
Pro Romans 20 13 6 2 5 26 12 14 -5
Aquileia 20 12 5 5 2 22 9 13 -2
Monfalcone 16 11 5 1 5 19 18 1 -7
Pieris 11 13 3 2 8 17 35 -18 -16
C.Staranzano 10 13 3 2 8 26 40 -14 -18
Com. Gonars 7 14 2 1 11 10 62 -52 -21
Lucinico 5 13 1 2 10 9 53 -44 -20
 
C.Staranzano penalizzata di 1 punto
 
Pro Gorizia fuori classifica
Vedi classifica non ufficiale
 
  
 
 
 



 



                       CALENDARIO ALLIEVI PROVINCIALI 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1  03/10/2010  RIPOSO  
2 10/10(2010 PRO ROMANS - AQUILEIA 1 - 1
3  17/10/2010  PRO CERVIGNANO - AQUILEIA 2 - 0
4 24/10/2010 AQUILEIA - AUDAX SANROCCHESE 1 - 3
5 31/10(2010  COMUNALE GONARS - AQUILEIA 0 - 7
6  07/11/2010 AQUILEIA - FINCANTIERI 0 - 0
7 14/11/2010 MONFALCONE - AQUILEIA 0 - 0
8 21/11/2010 AQUILEIA - PRO GORIZIA 4 - 2
9 28/11/2010 PIERIS - AQUILEIA 0 - 3
10 05/12/2010 AQUILEIA - LUCINICO 1 - 1
11 12/12/2010 STARANZANO - AQUILEIA 2 - 4
12 30/01/2011 RIPOSO  
13 06/02/2011  AQUILEIA - PRO ROMANS 1 - 0
14  13/02/2011 AQUILEIA - PRO CERVIGNANO 0 - 1
15  20/02/2011 AUDAX SANROCCHESE - AQUILEIA 0 - 0
16 27/02/2011 AQUILEIA - COMUNALE GONARS 4 - 0
17 06/03/2011 FINCANTIERI - AQUILEIA 0 - 3
18 13/03/2011 AQUILEIA - MONFALCONE  3 - 0
19 20/03/2011 PRO GORIZIA - AQUILEIA  4-2
20 27/03/2011 AQUILEIA - PIERIS 1-0
21 03/04/2011  LUCINICO - AQUILEIA 0-7
22 10/04/2011 AQUILEIA - STARANZANO 2-1
23      
24      
25      
26      

























































































 

























 












 

 
ALLIEVI PROVINCIALI 2010-2011
 
alt 
 
NOME COGNOME RUOLO
   
FERRANTI PAOLO CALOGERO PORTIERE
ANTONELLI GIOVANNI PORTIERE
YAGOFAROV PHILIPP PORTIERE
   
TUNIZ SIMONE DIFENSORE
 MORAS FILIPPO DIFENSORE
RADEV ATANAS RACHEV DIFENSORE
NOCENT SAMUELE DIFENSORE
SPAGNUL FRANCESCO DIFENSORE
ZORBA ALBERTO DIFENSORE
   
 RAUGNA MARCO CENTROCAMPISTA
MARCHESAN PATRICK CENTROCAMPISTA
VERGINELLA THOMAS CENTROCAMPISTA
POZZAR DAVIDE CENTROCAMPISTA
BIASIOL STEFANO CENTROCAMPISTA
   
TOMAT MIRKO AMEDEO ATTACCANTE
 IACUNIN SIMONE ATTACCANTE
BRUNELLI MATTIA ATTACCANTE
   
   
   
   
   
 



 
ESORDIENTI A 9 2010-2011
 

alt 
 
NOME COGNOME RUOLO
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
 


2010-2011






CALENDARIO ESORDIENTI 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1      
2      
3      
4      
5      
6      
7      
8      
9      
10      
11      
12      
13      
14      
15      




Ca mpi di gioco
CJARLINSMUZANE: campo di MUZZANA
AQUILEIA B: campo di TERZO di AQUILEIA
SANGIORGINA B: campo Collavin di SAN GIORGIO
SEVEGLIANO : stadio nuovo di SEVEGLIANO




 
 
ESORDIENTI 2010 - 2011 
 
alt

2010-2011






CALENDARIO ESORDIENTI FASE PRIMAVERILE  2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 05.03.2011
ORE 16.00
 AQUILEIA - ARIS SAN POLO 2-0 2-0 3-0
3 - 0 
2 12.03.2011
ORE 15.00
CERVIGNANO - AQUILEIA 0-0 0-1 1-4
1 - 3 
3 16-10-2010 
ORE 16.00
AQUILEIA - SEVEGLIANO 1-1 0-0 1-0
3 - 2 
4  26.03.2011
ORE 16.00
SANGIORGINA - AQUILEIA 0-0 0-1 0-1
 1 - 3 
5 02.04.2011
ORE 15.15
PRO ROMANS - AQUILEIA  2-1 0-0 0-3
2 - 2 
6 09.04.2011
ORE 16.00
AQUILEIA - VILLA  2-0 2-0 3-0
3 - 0 
7 16.04.2011
ORE 16.00
RIVIGNANO - AQUILEIA  0-2 0-0 0-2
1 - 3 
8 30.04.2011 
ORE 16.00
AQUILEIA - FINCANTIERI 2-0 0-0 0-1
2 - 2 
9 07.05.2011
ORE 16.00
 LIGNANO - AQUILEIA  2-0 0-0 0-0
3 - 2 
 10  14-05.2011
ORE 16.00
AQUILEIA - PRO GORIZIA 0-2 0-1 1-1
1 - 3 
 11  21.05.2011
ORE 16.30
 PALAZZOLO - AQUILEIA   



Campi di gioco
AQUILEIA A : campo di AQUILEIA
LIGNANO: campo sintetico di viale europa
PALAZZOLO: campo di PALAZZOLO
CERVIGNANO campo di Muscoli
SANGIORGINA A : campo via udine- Porpetto
RIVIGNANO. Campo di via Falduz
VILLA: campo di VILLA
SEVEGLIANO: BAGNARIA ARSA
FINCANTIERI: campo cosulic - Monfalcone
PRO GORIZIA: Campagnuzza Gorizia
PRO ROMANS: via Atleti Azzurri 7 - Romans
ARIS SAN POLO: campo via I Maggio Monfalcone





 
NEWS 2010-2011

CLASSIFICA GIOVANISSIMI PROVINCIALI  GIR. A  2010/11

 

                   

CLASSIFICA
  Punti Gioc. Vinte Pareg. Perse Fatti Subiti Diff. M.Ing.
I.S.M. Gradisca 52 19 17 1 1 97 9 88 13
Aquileia 48 20 16 0 4 83 31 52 8
Pro Romans 44 20 14 2 4 60 12 48 4
Fincantieri 43 19 14 1 4 70 14 56 4
C.Staranzano 42 20 14 0 6 61 20 41 2
Cormonese 35 20 11 2 7 45 29 16 -5
Audax Sanrocch. 33 19 11 0 8 84 32 52 -4
Monfalcone 28 19 8 4 7 46 40 6 -11
Pro Cervignano 17 19 6 0 13 39 70 -31 -19
S.Vito al Torre 14 19 4 2 13 30 57 -27 -25
Aris S.Polo 9 19 2 3 14 19 102 -83 -30
Juventina S.An. 6 20 2 0 18 18 113 -95 -32
Villa 1 20 0 1 19 14 132 -118 -39
 
Pro Cervignano penalizzata di 1 punto
 
Pro Gorizia fuori classifica

         


 



CALENDARIO 2010/2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 26.09.2010  Aquileia - Pro Gorizia  2-1 
2 03.10.2010  Juventina S.An. - Aquileia    0-9 
3 10.10.2010  Aquileia - Pro Romans   1-4
4 17.10.2010  Aquileia - Villa   9-0
5  24.10.2010 Audax Sanrocch. - Aquileia   2-3
6  31.10.2010 Aquileia - Pro Cervignano   9-0
7  07.11.2010 Fincantieri - Aquileia   2-0
8 14.11.2010  Aquileia - S.Vito al Torre    8-1 
9  21.11.2010 Aris S.Polo - Aquileia   1-5 
10 28.11.2010  Aquileia - Monfalcone   2-1
11  05.12.2010 I.S.M. Gradisca - Aquileia   3-0
12 12.12.2010  Aquileia - C.Staranzano   2-1
13 19.12.2010  Cormonese - Aquileia   1-2
14  30.01.2011  Pro Gorizia - Aquileia  2-5
15  06.02.2011  Aquileia - Juventina S.An.  8-0
16  13.02.2011 Pro Romans  - Aquileia   3-0 
17 20.02.2011   Villa  - Aquileia  4-5
18 27.02.2011  Aquileia - Audax Sanrocch.     3-2 
19  06.03.2011 Pro Cervignano  - Aquileia  2-4
20  13.03.2011 Aquileia - Fincantieri  3-2
21  20.03.2011 S.Vito al Torre - Aquileia 1-4
22 27.03.2011 Aquileia - Aris S.Polo 6  -1
23 03.04.2011  Monfalcone - Aquileia  2-2
24 10.04.2011 Aquileia -  I.S.M. Gradisca  0-5
25 01.05.2011  C.Staranzano - Aquileia  4-0
26 08.05.2011  Aquileia - Cormonese  8-2

26.09.2010 1° giornata 30.01.2011
2-1  Aquileia - Pro Gorizia 5-2
1-1  Aris S.Polo - Villa  3-1
2-3  Audax Sanrocch. - Cormonese  3-1
 1-1 Fincantieri - I.S.M. Gradisca 0-1 
 1-6 Pro Cervignano - C.Staranzano  1-0
5-0  Pro Romans - Juventina S.An. 1-0 
2-4  S.Vito al Torre - Monfalcone 0-0 
 
03.10.2010 2° giornata 06.02.2011
 1-2 C.Staranzano - Fincantieri 1-0 
3-2  Cormonese - Pro Cervignano 2-0 
6-1  I.S.M. Gradisca - S.Vito al Torre  5-0
0-9  Juventina S.An. - Aquileia  0-8
8-2  Monfalcone - Aris S.Polo  1-1
1-2  Pro Gorizia - Audax Sanrocch.  3-2
0-10  Villa - Pro Romans  0-6
 
10.10.2010 3° giornata 13.02.2011
1-4  Aquileia - Pro Romans 0-3 
1-16  Aris S.Polo - I.S.M. Gradisca  0-6
7-1  Audax Sanrocch. - Juventina S.An.  12-1
1-0  Fincantieri - Cormonese  0-1
1-2  Pro Cervignano - Pro Gorizia  1-4
0-2  S.Vito al Torre - C.Staranzano  0-2
1-6  Villa - Monfalcone  1-6
 
17.10.2010 4° giornata 20.02.2011
9-0  Aquileia - Villa 5-4 
 8-0 C.Staranzano - Aris S.Polo  8-1
 4-2 Cormonese - S.Vito al Torre  2-0
 6-0 I.S.M. Gradisca - Monfalcone  2-0
 2-4 Juventina S.An. - Pro Cervignano  2-8
 1-5 Pro Gorizia - Fincantieri  1-2
 3-0 Pro Romans - Audax Sanrocch. 2-1
 
24.10.2010 5° giornata 27.02.2011
 0-5 Aris S.Polo - Cormonese  0-6
  2-3  Audax Sanrocch. - Aquileia 2-3 
 9-0 Fincantieri - Juventina S.An. 9-0
 4-3 Monfalcone - C.Staranzano  0-3
  0-3  Pro Cervignano - Pro Romans  2-4
 3-2  S.Vito al Torre - Pro Gorizia  0-2
 0-13 Villa - I.S.M. Gradisca   0-12 
 
31.10.2010 6° giornata 06.03.2011
 9-0 Aquileia - Pro Cervignano  4-2
  9-2  Audax Sanrocch. - Villa  7-0
 0-3 C.Staranzano - I.S.M. Gradisca  0-2
 1-1 Cormonese - Monfalcone  1-2
 6-2 Juventina S.An. - S.Vito al Torre  0-1
 4-1 Pro Gorizia - Aris S.Polo  2-1
 0-2 Pro Romans - Fincantieri  1-2
 
07.11.2010 7° giornata 13.03.2011
4-3  Aris S.Polo - Juventina S.An.  1-3
2-0  Fincantieri - Aquileia  2-3
 4-1 I.S.M. Gradisca - Cormonese  4-2
 2-1 Monfalcone - Pro Gorizia  
 1-7 Pro Cervignano - Audax Sanrocch.  1-4
 0-4 S.Vito al Torre - Pro Romans  0-6
 2-7 Villa - C.Staranzano  0-3
 
14.11.2010 8° giornata 20.03.2011
8-1  Aquileia - S.Vito al Torre  4-1
2-4  Audax Sanrocch. - Fincantieri  1-3
 1-2 Cormonese - C.Staranzano  0-4
1-4  Juventina S.An. - Monfalcone  1-5
 7-0 Pro Cervignano - Villa  2-1
0-9 Pro Gorizia - I.S.M. Gradisca  1-4
 5-0 Pro Romans - Aris S.Polo  2-1
 
21.11.2010 9° giornata 27.03.2011
1-5 Aris S.Polo - Aquileia  6-1
 4-2  C.Staranzano - Pro Gorizia  
 9-1 Fincantieri - Pro Cervignano  
 8-1 I.S.M. Gradisca - Juventina S.An.  
 0-0 Monfalcone - Pro Romans  
 2-5 S.Vito al Torre - Audax Sanrocch.  
 0-5 Villa - Cormonese  
 
28.11.2010 10° giornata 03.04.2011
2-1  Aquileia - Monfalcone  2-2
8-0  Audax Sanrocch. - Aris S.Polo  
9-0 Fincantieri - Villa  
0-7  Juventina S.An. - C.Staranzano  
0-5 Pro Cervignano - S.Vito al Torre  
3-1  Pro Gorizia - Cormonese  
0-1  Pro Romans - I.S.M. Gradisca  
 
05.12.2010 11° giornata 10.04.2011
 2-6 Aris S.Polo - Pro Cervignano  
 2-1 C.Staranzano - Pro Romans  
 5-1 Cormonese - Juventina S.An.  
 3-0 I.S.M. Gradisca - Aquileia  5-0
 0-8 Monfalcone - Audax Sanrocch.  
 0-4 S.Vito al Torre - Fincantieri  
 0-5 Villa - Pro Gorizia  
 
12.12.2010 12° giornata 01.05.2011
 2-1 Aquileia - C.Staranzano  0-4
 2-1 Audax Sanrocch. - I.S.M. Gradisca  
 9-0 Fincantieri - Aris S.Polo  
0-6  Juventina S.An. - Pro Gorizia  
1-4  Pro Cervignano - Monfalcone  
0-0 Pro Romans - Cormonese  
8-0 S.Vito al Torre - Villa  
 
19.12.2010 13° giornata 08.05.2011
1-1  Aris S.Polo - S.Vito al Torre  
 1-0 C.Staranzano - Audax Sanrocch.  
 1-2 Cormonese - Aquileia 2-8
 3-0 I.S.M. Gradisca - Pro Cervignano  
 1-3 Monfalcone - Fincantieri  
 0-0 Pro Gorizia - Pro Romans  
 1-2 Villa - Juventina S.An.  











 

 
GIOVANISSIMI 2010-2011
 
 
 
alt
 
NOME COGNOME RUOLO
Andrea MARTELOSSI PORTIERE
Victor BORTSOV PORTIERE
Davide BERGAMO DIFENSORE
Gabriele FRAUSIN DIFENSORE
Antonio CALVARUSO DIFENSORE
Michele FEDEL DIFENSORE
Stefano MARCATTI DIFENSORE
Stefano MARCHESAN DIFENSORE
Leonardo MEREGALLI DIFENSORE
Alessio MARCHESAN DIFENSORE
Marco RUSIN DIFENSORE
Roberto BASS CENTROCAMPISTA
Davide FERRARI  CENTROCAMPISTA 
Christian CASTROVINCI CENTROCAMPISTA
Andrea DE LOTTO CENTROCAMPISTA
Marco TOSO ATTACCANTE
Nicola BARILE ATTACCANTE
Stefan DJORDJEVIC ATTACCANTE
Simone SELVA ATTACCANTE
Hasib  ALAM ATTACCANTE 
Luca MARCHESAN ATTACCANTE
   
Giorgio MIGLIORE  NUOVO MISTER
   
Enzo FEDEL ACCOMPAGNATORE 
Maurizio BERTOGNA   ACCOMPAGNATORE
   
 



Partita tra l'Aquileia ed il Muggia che finisce con  l'ennesimo pareggio ben 9 in questo campionato per i patriarchini, primo tempo passa in vantaggio l'Aquileia al 25° con punizione al limite dell'area tirata magistralmente da Michelin all'incrocio dei pali, e secondo tempo su disattenzione difensifa arrivano al pareggio il Muggia al minuto 28°. 
Partita ben giocata da entrambe le squadre bel gioco e fraseggio veramente una bella partita da vedere, complimenti  pareggio risultato giusto!  

Aquileia – Sistiana

Quando si dice…. gettare alle ortiche una partita, ecco, la partita in questione è stata buttata via dai padroni di casa perchè dopo essere andati negli spogliatoi sul risultato di 1 a 1 Goal di Marin al 20 del primo tempo e goal 5 minuti più tardi su punizione dal limite dell’area per il Sistiana, si entra in campo determinati e schiacciando il Sistiana nella sua metà campo ed in effetti al 18 del 2 tempo arriva il raddoppio su gran tiro da fuori area di Guzzon. Ecco, da qui in avanti, l’Aquileia spreca l’inverosimile e giustamente il Sistiana ogni minuto che passava cresceva sempre di più e soprattutto ci credeva sempre di più in un pareggio ed è cosi che al minuto 49° si avete letto bene al minuto 49° il Sistiana ancora cercava di agguantare il pareggio e da un buon traversone da fondo campo in area di rigore  arriva il nr. 10 del Sistiana ed insacca di testa 2 a 2 , complimenti.

Vorrei elogiare i ragazzi dell’Aquileia per come hanno giocato il primo tempo e parte del secondo, ma devo fare i complimenti anche al Sistiana perché non si è mai arreso sino alla fine ed il risultato gli da ragione, mentre  voglio solo dire ai Patriarchini……a cinque secondi dalla fine di una partita nessuno e ripeto nessuno può e deve fare un traversone in area tutto solo!!!!!!!!     



Aquileia – San Luigi

Partita che ha ben poco da dire per quanto riguarda i Patriarchini, avremmo fatto fatica, o quantomeno ce la saremmo giocata con la squadra al completo, ma con l’assenza di molti giocatori , uno  0 – 4 è ancora un buon risultato. Bravi i ragazzi del San Luigi squadra compatta e che gioca al calcio merita sicuramente il posto in classifica che ha. Partita che diventa nervosa più del dovuto nel secondo tempo anzi troppo nervosa con ben 8 cartellini gialli tra le due squadre.

Primo tempo che finisce già sullo 0 – 3 e  l’altro goal arriva nel secondo tempo.

Speriamo di vedere una partita migliore alla prossima.


Zaule Rabuiese –Aquileia.

Siamo all’ottava giornata di ritorno, partita sentita da entrambe le squadre, ambedue non vogliono lasciare punti all’avversario, ed e proprio per questo motivo che la partita finisce in parità, passiamo ai fatti.

Innanzi tutto, è giusto dare a Cesare ciò che è di Cesare, e visto che quando sbagliano siamo subito pronti ad insultare gli arbitri, vorrei oggi fare i complimenti al direttore di gara di oggi che pur dandoci contro un rigore (sacrosanto) ha diretto la gara in maniera ineccepibile BRAVO.

Primo tempo in qui le due squadre non si sbilanciano ed il gioco è prevalentemente a centrocampo e senza tiri verso la porta da entrambe le squadre, ma questo fino al minuto 23° quando il Zaule spinge sulla sinistra e da un traversone al centro, viene atterrato l’attaccante del Zaule e successivo rigore, che però per fortuna nostra viene sparacchiato a lato. Esce Vrech per infortunio al minuto successivo. Finisce il primo tempo sullo zero a zero e senza tante emozioni.

Inizia il secondo tempo e da subito il Mister dell’Aquileia Zorba, decide di fare delle sostituzioni, che poi si rileveranno importanti sotto l’aspetto del gioco in effetti è l’Aquileia a spingere di più sulle fasce sia a destra che a sinistra, ma senza impensierire l’estremo difensore dello Zaule, poiché i tiri in porta sono davvero pochi, tutto questo fino al minuto 30° quanto in estremis il portiere dello Zaule salva su colpo di testa di Vidon para sulla linea. Ma lo Zaule non sta di certo a guardare ed in effetti gli ultimi 10 minuti sono i loro all’attacco e su un traversone da destra a sinistra palla lunga colpisce di testa l’attaccante dello Zaule, palla a pallonetto saltato il nostro portiere salva sulla linea di testa il Capitano Nicola. Finisce qui l’incontro.

Molto bene ragazzi gran voglia di giocare e bella partita, nonostante le molteplici assenze di tanti giocatori per vari motivi, chi c’è non ha fatto rimpiangere nessuno molto bene…..anche i giovani degli allievi che come al solito sono stati all’altezza della situazione. Faccio tanti auguri di pronta guarigione a VRECH per il suo infortunio.



Aquileia – Trieste Calcio, giocata a Trieste.

L’Aquileia si ritrova sul campo del Trieste Calcio ,  a combattere contro una buona compagine, almeno per portare a casa un buon risultato, ma con gli uomini davvero contati tra infortuni squalifiche e uomini dati (giustamente) alla prima squadra, ci si ritrova a giocare con 6 allievi ( che hanno dato tanto). Peccato per il risultato finale 3 a 0 per il Trieste calcio, poiché per quasi 65 minuti l’Aquileia tiene testa al Trieste calcio , anche se per tre volte il portiere patriarchino salva il risultato nel corso del primo tempo, mentre come anzidetto a circa metà del secondo tempo, proprio quando l’Aquileia aveva spostato il suo baricentro avanti di qualche metro, il Trieste calcio con un contropiede da manuale infilava l’Aquileia 1 – 0 , il contraccolpo si fa sentire e nei successivi dieci minuti il Trieste ne approfitta della disunione della squadra dell’Aquileia e ne rifila altri due.

Giusto il risultato, forse un po’ troppo rotondo per quanto visto in campo. FORZA RAGAZZI vediamo di rialzare subito la testa e di fare meglio alla prossima.


San Giovanni -  Aquileia

L’Aquileia si ritrova a giocare una partita con molte assenze, infortuni, ed espulsioni, nonostante ciò si cerca di portare a casa un risultato positivo.

Inizia il primo tempo e nonostante il Mister abbia più volte ribadito, che sul terreno sintetico non bisogna far rimbalzare la palla e non buttarla alta,  si fa esattamente sempre il contrario, in effetti un primo tempo da dimenticare, palle alte che poi rimbalzando non si riusciva a controllare, lanci lunghi non sui piedi, ecc.. insomma finisce sullo zero a zero il primo tempo senza emozioni da entrambe le parti, sicuramente meglio il San Giovanni nel primo tempo. Dimenticavo, l’unica emozione è stata la doppia espulsione al minuto 25° effettuata dal direttore di gara al capitano del San Giovanni e al nostro Cibin, ( per una serie di falli da reazione da entrambe le parti).

Inizia il secondo tempo e finalmente i ragazzi Patriarchini cominciano a capire come dover giocare su un terreno cosi, cioè il contrario del primo tempo e con passaggi bassi veloci e sui piedi l’Aquileia va per ben due volte vicino al goal con Mirkovic al minuto 28° e con Iacumin al minuto 35° ma in entrambe le occasioni para bene il portiere avversario. Da segnalare anche due punizioni dal limite per il San Giovanni ma che non hanno causato alcun problema al portiere patriarchino, molto bene in difesa l’Aquileia che controlla ogni tentativo di incursione da parte degli attaccanti del San Giovanni. Molto meglio l’Aquileia nel secondo tempo.

Insomma non ci speravo, ma alla fine abbiamo fatto uno 0 – 0 che per noi vale quasi tre punti mentre per il San Giovanni sa più di sconfitta (sempre a mio parere), brutto primo tempo, molto meglio il secondo,molto bene anche gli allievi che per l’occasione ci hanno dato una mano e non hanno di certo sfigurato. BRAVI RAGAZZI ( ma ……. ascoltiamo un po’ di più, chi ha calpestato per 40 anni i terreni di gioco, sicuramente si ha solo da imparare).

 


Posticipo di campionato Aquileia – Fincantieri giocata sul terreno di gioco in via Gemina di Aquileia

Si inizia, e già dai primi calci si capisce che per entrambe le squadre, fare risultato non sarà facile, entrambe voglio fare risultato, in effetti il primo tempo dona poche emozioni da entrambe le parti e si finisce sullo zero a zero, primo tempo giocato molto a centrocampo e lanci lunghi per gli attaccanti.

Inizia il secondo tempo e il Fincantieri entra in campo spingendo sull’acceleratore e costringe l’Aquileia a spostare il proprio baricentro qualche metro più indietro, sembra  comunque che la difesa patriarchia regga e con ribaltamenti di fronte riesca anche ad impensierire gli avversari, ma al minuto 22° arriva il goal del Fincantieri palla conquistata a centrocampo passaggio sulla fascia sinistra per l’attaccante che da fuori area scocca un potente e preciso tiro all’incrocio dei pali, nulla da fare per il portiere Moro. L’Aquileia dopo aver subito il colpo ricomincia a macinare gioco ed in effetti  al minuto 28° con Decorte che in semirovesciata colpisce la traversa e solo 4 minuti dopo un’altra traversa colpita questa volta da Mirkovic con tiro dal limite dell’area, sembra proprio stregata la porta del Fincantieri. Si sa che chi troppo sbaglia alla fine paga dazio, in effetti in contropiede al minuto 40 ° arriva il secondo goal del Fincantieri 0 - 2.

Risultato a mio parere troppo rotondo per quanto visto in campo poiché anche dopo aver subito l’Eurogoal del Fincantieri l’Aquileia stava dimostrando di esserci (vedasi le due traverse) poi partita diventata spigolosa nel finale con espulsione sacrosanta ( ed ingenua, per non dire altro) da parte di Nardini al minuto 35° e con un uomo in meno in difesa il Fincantieri ne ha approfittato.

Pro Gorizia – Aquileia,  posticipata al lunedì  per impegni di entrambe le società,  si gioca sul campo comunale campagnuzza terreno di gioco non  in ottime condizioni, l’Aquileia è a Gorizia per cercare di portar via l’intero bottino, e per confermare quanto di buono visto nell’ultimo incontro. Si inizia la partita da sinistra verso destra.

Primo tempo con l’Aquileia che spinge subito gli avversari nella propria area di rigore tant’è che nei primi 10 minti i patriarchini vanno vicino al gol già al minuto 6° con bel tiro da fuori area di Mirkovic, passano i minuti e la Pro Gorizia prende coraggio ed alza il proprio baricentro, a causa di ciò pero si scopre un po’ in difesa e  Marin che al minuto 30° dopo essere stato lanciato sulla fascia destra entra in area e con pregevole pallonetto sul portiere in uscita sfiora l’incrocio dei pali (peccato).  Finisce il primo tempo sullo zero  a zero.

Inizia il secondo tempo, sperando di vedere qualcosa di più che quello visto sino ad ora, il Mister chiede di chiudere subito la partita, ma ….., non è così facile come sembra, tant’è che il goal arriva solo al minuto 20° su una palla alta in area di rigore il portiere del Pro Gorizia va con i pugni il pallone si impenna ma resta sempre li e su mischia arriva di testa Mirkovic che insacca 0 – 1 . Passano i minuti e si effettuano le sostituzioni, e con l’ingresso di gente più fresca, si vede qualcosa di più dal centrocampo in su il movimento del pallone è più fluido, ma attenzione poiché il Pro  Gorizia non è di certo in campo solo a guardare in effetti al minuto 38° scendono velocemente sulla fascia sinistra e con un bel tiro in diagonale impegnano il portiere patriarchino, finisce la partita sullo 0 – 1.

Insomma lasciatemelo dire, non di certo una buona partita, si sa però che quello che conta sono i tre punti e sono quelli che l’Aquileia ha portato a casa da Gorizia, purtroppo come al solito quando si è sottoporta manca il coraggio di tirare e allora io passo a te tu passi a me e avanti cosi fino a quando arriva il difensore e ti porta via il pallone e fa fessi tutti!!!! Insomma sarebbe ora di far uscire gli attributi e prendersi le proprie responsabilità, meglio tirare e vedere il pallone che esce dallo specchio della porta che farselo portar via dai piedi o NO!!!!

Bene, mi sono sfogato, alla prossima che non sarà di certo una passeggiata ( contro la Fincantieri), ma se giochiamo come sappiamo fare non lo sarà neppure per loro ciao .   

 


 


Aquileia – Ronchi dei Legionari, si va in campo con una formazione inedita cioè con molti giovani allievi         (che non hanno assolutamente sfigurato), l’Aquileia deve cercare oggi di fare risultato anche se l’avversario non è di quelli semplici.

Inizia la partita e i padroni di casa attaccano da sinistra a destra per chi guarda dalle panchine, all’inizio molta concentrazione da parte di entrambe le squadre, si studiano, pressing su ogni pallone, buon gioco , e solamente al minuto 20° da una punizione battuta da centro campo, lato sinistro, da Vrech  lancia un pallone alto arriva sulla testa di Decorte che insacca 1 – 0 . Sembra che la strada sia quella giusta, tant’è che circa 10 minuti più tardi arriva sempre sui piedi di Decorte lanciato alla grande da Raugna la palla del due a zero ma all’ultimo il pallone rimbalza male e l’attaccante patriarchino cicca il pallone.  Il Ronchi non ci sta ed attacca più volte, arrivando sempre più vicino alla porta difesa da Moro. Ma al minuto 34° il nr. 4 del Ronchi pensa bene di complicare la vita ai suoi compagni e si fa espellere per fallo di reazione ecc…., quindi il Ronchi gioca in 10, occasione questa che per l’Aquileia è da sfruttare al massimo, proprio come chiede il Mister Zorba tra un tempo e l’altro ….. “si entra in campo e si chiude la partita!!!”. Non so quali delle parole appena scritte i ragazzi non hanno capito, poiché entrano in campo ed è il Ronchi ad attaccare a cercare il pareggio, e durante tutto il secondo tempo ho visto una concentrazione ed aggressività sulla palla maggiore da parte del Ronchi, da dire che ci sono state occasioni da goal da entrambe le parti, ma purtroppo  nessuno è stato in grado di insaccare, e per fortuna (nostra) che all’ultimo minuto di gioco  viene concessa una punizione da limite dell’area (molto dubbia) a favore del Ronchi, e come dei pivelli , nessuno si mette d’avanti al pallone e cosi molto velocemente e furbamente giocatore del Ronchi lancia l’attaccante che si ritrova solo a tu per tu con l’estremo difensore dell’Aquileia, che però avendo capito subito cosa stava per succedere si era  portato sui piedi dell’attaccante costringendolo a tirargli addosso, salvando risultato e partita. Finisce 1 a 0 per l’Aquileia.

Bene il primo tempo, ma quando è stata l’ora di chiudere la partita durante il secondo tempo,  l’Aquileia non c’era, a volte sembra che addirittura si abbia paura di vincere BHO !!!!!!!!!!!

Va bene lo stesso alla prossima.  


Eccoci qua, si ricomincia dopo la sosta natalizia, e finalmente si rialza un poco la testa  con un bel pareggio 2 a 2 contro un buon Ponziana si porta a casa un punticino, sempre meglio delle ultime due sconfitte!! . Partita giocata al limete dell'impraticabilità del campo a causa di un gran vento (bora), il direttore di gara decide che si gioca ugualmente, e il primo tempo se pur giocato bene da entrambe le squadre finisce sullo zero a zero, unica nota degna di segnalazione l'espulsione al 40° del giocatore con il nr. 10  del Ponziana a causa di doppia ammonizione,  situazione  questa, che  potrebbe agevolare l'Aquileia, ma i patriarchini entrano in campo per il secondo tempo non con la grinta giusta ed è il Ponziana a dettare le regole del gioco sino al loro goal che arriva al minuto 24° traversone da fondo campo da destra a sinistra e insacca di testa l'attaccante del Ponziana. Finalmente l'Aquileia si sveglia ed incomincia a fare gioco e a far girare il pallone tant'è che il pareggio arriva circa 10 minuti dopo, punizione da sinistra a destra dalla 3/4 batte Zerbin al centro dell'area mischia d'avanti al portiere di testa Vidon para il portiere che non trattiene arriva lesto De Paoli che insacca 1 - 1. A questo punto l'Aquileia sulle ali dell'entusiasmo cerca di passare in vantaggio, ma 3 minuti dopo purtroppo ripassa in vantaggio il Ponziana con il goal della Domenica tiro da distanza ragguardevole che si infila sotto l'incrocio dei pali 2 - 1. Non si molla fino alla fine ed a due minuti dal termine della gara con una gran botta da circa 5 metri fuori dall'area il capitano Nicola insacca 2 a 2 ( se si tira in porta anche da  fuori area a volte il goal arriva!!!!!) . Bene ragazzi ma ......non bisogna prendere goal per svegliarsi si può fare anche prima!!!!  alla prossima.

Aquileia – Monfalcone. Partita che inizia subito in salita, anzi …… i ragazzi dell’Aquileia erano ancora negli spogliatoi quando è iniziata la partita ed in 5 minuti si sono presi due pappine.  Il Monfalcone gioca una buona partita, in attacco sono molto veloci e i centrocampisti aggrediscono sempre il pallone. Ci vuole alcuni minuti circa al 30° prima che Furlan accorci le distanze, lancio in profondità lato destro si invola verso la porta scocca potente destro ed insacca. Sembrava che questo goal potesse cambiare le sorti dell’incontro, invece l’Aquileia torna in semi catalessi e il Monfalcone ne approfitta al 35° su azione di contropiede, è bravo l’estremo difensore dell’Aquileia Ravelli ad uscire fuori dalla sua area ed a spazzare con i piedi, ma il Monfalcone pressa ed al 40° punizione da appena fuori area per il Monfalcone tiro potente sopra la barriera tocca con la mano Ravelli palla sulla traversa che si impenna e quando il pallone scende Nardini è pronto a prenderla di testa quasi sulla linea della porta, ma …. arrivano gli attaccanti del Monfalcone che dopo aver spinto con le mani sulla schiena il difensore Nardini lo hanno buttato letteralmente in porta, insacca con il fianco…….tutto questo sotto gli occhi del direttore di gara che convalida il goal. Finisce il primo tempo sul risultato di 1 – 3.

Inizia il secondo tempo e qualcosa di meglio si è visto, accorcia ancora le distanze l’Aquileia con una buona punizione battuta  dal limite dell’area, sopra la barriera, da Zerbin che insacca al minuto  10° 2 -3, ma quando si sperava di poter agguantare il pareggio arriva al minuto 18° il 4 goal del Monfalcone azione in velocità sulla fascia sinistra tiro potente deviato dal difensore e portiere spiazzato 2 – 4. Al Minuto 35° arriva il Goal di Decorte su passaggio filtrante di Zerbin si ritrova tutto solo davanti al portiere tiro e goal      3 – 4. Minuto 38° traversone di Vidon da destra a sinistra palla a Mirkovic che non vede d’essere solo e di testa manda fuori. Da qui in avanti solo tanto nervosismo, e punizioni, nulla di più.

Partita  molto nervosa tanti falli da entrambe le parti, direttore di gara che non sempre è stato in grado di tenere in pugno la partita, questo comunque non giustifica i ragazzi dell’Aquileia che a mio parere hanno avuto dei momenti di black out,  alche il Monfalcone ne ha subito approfittato.          



 

Ultima partita del girone di andata tra L’Aquileia e il Vesna, Primo tempo in qui l’Aquileia attacca da sinistra a destra per chi guarda dalla panchina,  ennesima tegola appena iniziata la partita al 2° minuto subito una sostituzione per infortunio esce Amatruda ed entra Vrech (anch’esso non al meglio delle condizioni) , squadre che inizialmente si studiano pochi tiri in porta da entrambe le parti, al minuto 26° angolo dalla destra, di testa Cibin verso la porta avversaria, non trattiene la palla l’estremo difensore del  Vesna, ma nessun attaccante dell’Aquileia e reattivo ad insaccare e cosi la palla viene allontanata dall’area, passiamo al minuto 34° Zerbin a centrocampo palla lunga a Furlan, esce il portiere che inizialmente ferma il pallone tra le mani, ma poi gli scivola e Furlan , con la tenacia di sempre gli soffia il pallone ed insacca 1- 0. Nemmeno il tempo di esultare per il goal che arriva il pareggio, punizione dalla ¾ lato destro per il Vesna, lancio lungo al limite dell’area lato sinistro stoppa l’attaccante del Vesna si beve due difensori ed insacca    1 – 1. Finisce qui il primo tempo. Inizia il secondo tempo e dopo la strigliata degli spogliatoi si pensava che l’Aquileia entrasse in campo con più grinta, invece in 5 minuti il Vesna ne fa addirittura due, al 2° minuto sempre punizione dalla ¾ zona centrale del campo tiro forte che all’inizio l’estremo difensore dell’Aquileia Ravelli para, ma non trattiene, cerca con un balzo di riafferrare la palla, ma purtroppo il piede d’appoggio scivola sul terreno infangato e l’attaccante è il più veloce di tutti ed insacca 1-2, e solamente 3 minuti più tardi sugli sviluppi di un calcio d’angolo palla al limite dell’area tiro rasoterra e goal 1 – 3. Sembrava la disfatta di caporetto , invece il ragazzi del mister Zorba tirano fuori i ……….. ed iniziano a macinare gioco su gioco, chiudendo in difesa il Vesna, tant’è che al 10° arriva il goal del solito Furlan, palla lanciata lunga da Zerbin per Furlan stop a seguire si invola verso la porta arrivato circa al limite dell’area lato destro fa partire una saettata rasoterra ed infila il portiere del Vesna 2 – 3. I ragazzi ci credono e attaccano ogni palla, le occasioni sono molteplici, al 15° scende sulla fascia sinistra Cibin si beve tutti gli avversari addirittura 4 arriva sul fondo palla dietro per Marin tira in porta e gran parata del portiere. Al minuto 25° ed al 26° due palle goal sui piedi di Furlan che però tira fuori di un niente. Al minuto 30° tiro potente da fuori area del capitano Nicola esce a lato di un niente.  Minuto 34° angolo lato sinistro per l’Aquileia palla al centro batti e ribatti arriva sui piedi di Marin, che ad un passo dalla porta, tira d’istinto  e l’estremo difensore para con i piedi . Minuto 36° attacca il Vesna e su tiro da fuori area, che viene deviato da Nardini, rischia di beffare Ravelli che però con un bel balzo riesce a deviare in angolo. Ancora l’Aquileia al minuto 43° che affonda sul lato destro cross al centro effettuato da Furlan palla sul secondo palo arriva di gran carriera Cibin che però di piattone manda sopra la traversa. Finisce qui la gara 2 – 3.        

Ottima partita, la squadra avversaria dell’Aquileia non si trova per caso nella posizione di classifica che ha e si vede, ma l’Aquileia non è da meno. Gran bella gara, forse un pareggio sarebbe stato più giusto,  per quanto visto in capo, però questo è il calcio, torno a ripetere gran bella partita bravi a tutti. Un bravo anche al direttore di gara, sempre vicino all’azione e senza sbagliare nulla, complimenti.

Undicesima giornata di campionato.

Prima di tutto voglio fare un ringraziamento alla società Sistiana D.A. per aver acconsentito allo spostamento della gara in questione.

Passiamo alla gara, un 2 a 2 che sicuramente va stretto all’Aquileia, anche per quello visto in campo, primo tempo alla pari, confusione da parte dei Patriarchini a centrocampo e sbandamenti difensivi, secondo tempo dopo che mister Zorba ha sistemato o almeno cercato di sistemare i reparti di cui sopra la partita è stata quasi sempre dominata dall’Aquileia, complimenti al Sistiana poiché credo che darà del filo da torcere a più di qualche squadra,ma ora vi racconto:

Partita giocata sul campo di Visogliano (TS) che dopo le ultime piogge , si è ridotto a scarse condizioni, tant’è che dopo 5 minuti di gara era pieno di fango a centrocampo.  Aquileia che attacca da destra a sinistra per chi guarda dalle panchine, siamo al 10° minuto e arriva sui piedi di Steven la palla goal, che tira poco sopra la traversa, ma il Sistiana non sta di certo a guardare un minuto dopo l’attaccante della Sistiana nr.9 tira a lato del palo protetto da Ravelli. L’Aquileia preme e al minuto 17° arriva il Goal di Steven, palla sui piedi di Zerbin che con una sciabolata morbida lancia Steven stop a seguire e con un pregevole destro insacca all’incrocio dei pali lato destro del portiere.

Al 24° tiro sopra di poco la traversa di Cibin, come detto alcuni reparti non hanno girato al meglio ed in effetti sul goal del Sistiana su contropiede al 30° la difesa non copre come dovrebbe e l’attaccante infila l’estremo difensore Aquileiese 1 – 1. L’Aquileia sente il colpo e solo 5 minuti dopo un altro contropiede fa impensierire l’Aquileia, ma questa volta Ravelli (alias Pampa) c’è e para. Il Sistiana è consapevole che l’Aquileia sta subendo e quindi ci prova fino alla fine del primo tempo per portarsi in vantaggio, ma non vi riesce ed il primo tempo finisce in pareggio.

Inizia il secondo tempo e sembra che per il Sistiana nemmeno ci siano stati i 15 minuti di riposo, attaccano come prima ed al 10° minuto fotocopia del loro primo goal, ma questa volta l’orgoglio dei ragazzi di Zorba si vede e alla grande, con alcuni innesti freschi l’Aquileia comincia a macinare gioco ed arriva con facilità davanti all’estremo difensore del Sistiana, al minuto 20° ottima palla spizzata di testa da Mirkovic per Furlan che con un potente destro fa già urlare al Goal, ma l’estremo difensore devia in corner con la gamba. Al minuto 25° arriva il goal del pareggio punizione dalla ¾ lato sinistro batte Nardini tiro potente e lungo, verso la porta salta difensore con Mirkovic, sembra che nessuno tocchi la palla, il portiere non capisce bene la traiettoria e la palla si infila nella porta. Al 35° lungo linea di Djordjevic lato sinistro palla al centro al volo Furlan tira fuori di poco, al 42° palla vincente sui piedi di DjordJevic, che smarcato da un ottimo lancio di Zerbin si ritrova solo davanti al portiere, ma tira fuori di poco.

Insomma dal 10° minuto del secondo tempo sino alla fine, oltre alle occasioni sopra descritte, gli attaccanti dell’Aquileia si sono trovati a tu per tu con l’estremo difensore altre 6 volte ma……. Il direttore di gara fischiava il fuorigioco ogni volta e al minuto 28° dubbio fallo in area del Sistiana non fischiato.

Non so se dire 1 punto guadagnato o tre persi, anche perché il Sistiana veniva da tre vittorie consecutive, Be! penso che il tempo e il cammino del Sistiana mi farà capire quali delle due ipotesi si adegua meglio.


Siamo alla partita che vede contrapposti l’Aquileia e la Juventina, partita questa che l’Aquileia dopo il tonfo con il San Luigi deve dimostrare ( come sempre d'altronde ) di essere a buoni livelli e quindi di seguito ci vuole una vittoria o quanto meno il buon gioco.

Si parte e i padroni di casa iniziano da sinistra verso destra per chi guarda dalle panchine, passa poco più di cinque minuti e i Patriarchini sono in vantaggio, punizione lato sinistro dalla ¾ batte Zerbin palla perfetta al centro di testa Mirkovic insacca 1 – 0;  Sembra tutto facile, ma non è cosi la Juventina attacca e su palla filtrante il nr. 9 si trova a tu per tu con il portiere dell’Aquileia che in uscita gli estrapola dai piedi la palla,     ( su questa azione l’attaccante della Juventina si infortuna, si pensa a strappo tanti auguri di pronta guarigione!), da qui sino al 40° le squadre si studiano a centrocampo, ma appunto al minuto 40° scende sulla fascia sinistra Fratta cross al centro palla per Cibin che non ci pensa due volte e tira poco alto sopra la porta.  Finisce il primo tempo sul risultato di 1 – 0.

Mister Zorba sprona i suoi a chiudere la partita, inizia il secondo tempo , e l’Aquileia entra in campo con la mentalità giusta e come chiesto dal Mister al secondo minuto si passa al raddoppio , permettetemi di fare i complimenti a Furlan, che per tutta la partita è stato una spina nel fianco del difensore della Juventina, ed anche in occasione di questo Goal c’è lo zampino suo, con tanta grinta e caparbietà conquista palla a centrocampo, aggira il difensore si porta sulla fascia destra, arriva al limite dell’area lato destro palla dietro all’accorrente Mirkovic che insacca 2 – 0.

Ancora al 10° bel tiro da fuori area di Cibin poco a lato, al 16° c’è gloria e onore anche per l’estremo difensore dell’Aquileia Ravelli , poiché, stranamente lasciati soli, due attaccanti della Juventina su cross da destra a sinistra si trovano sul secondo palo tutti soli tirano in porta e para il Pampa.

Quattro minuti dopo bellissima azione da Goal ABC del calcio, palla lunga stoppa di petto Mirkovic, palla dietro per Zerbin che vede scattare Steven, palla lunga allo stesso che di prima la da a Furlan che si trova solo d’avanti al portiere ed insacca 3 – 0.

Sul tre a zero ,purtroppo ancora un gesto inconsueto dei nostri giocatori, ( anche se provocato con un dito nell’occhio),  si fa espellere Fratta dopo che l’arbitro lo ha sentito dire st….o all’avversario. Ma il dito nell’occhio non lo ha visto???? Sembra che ci senta bene ma veda poco!!!!

Al 32° anche se in dieci l’Aquileia attacca e da una punizione dalla ¾ lato sinistro tira forte Nardini sul portiere che non riesce a trattenere arriva come un falco Mirkovic che insacca 4 – 0.

Al 34° si meritava il 5 goal, bella azione  tra Mirkovic Furlan e tiro in acrobazia di Zerbin fuori di poco peccato meritava come detto il Goal.

Al 38° rigore (dubbio) concesso alla Juventina palla nell’angolino nulla da fare per Ravelli 4 – 1.

A partita ormai finita parte in nettissimo fuorigioco giocatore della Juventina che solo d’avanti al Pampa insacca 4 – 2.  Forse a causa di questo gli animi si scaldano,  e quando Furlan lanciato a rete, in area di rigore viene atterrato e l’Arbitro  non fischia, il Mister Zorba si inalbera e viene cacciato dalla panchina, ecco le uniche note stonate di tutta la partita, l’espulsione di Fratta e quella del Mister, per il resto BRAVIIIIII tutti bravi dal primo all’ultimo giocata con intensità su tutti i reparti.     


Nona giornata di campionato.

Ho dovuto tranquillizzarmi 24 ore prima di poter scrivere questo commento, e ancora non lo sono al 100%, cosa dire… bella Aquileia per i primi 20 minuti di gioco fino a quando……., colui che decide le gare, pensa che sia arrivata l’ora di diventare il protagonista e decide di annullare un goal regolarissimo a Steven e 10 minuti più tardi espelle Vrech per un fallo inesistente, quindi in 10 contro 11 e contro un ottimo San Luigi la sconfitta è assicurata, ma quanto sopra scritto pareva alquanto strano da parte dell’Arbitro quindi, ho iniziato a contare anche i falli fischiati contro e a favore, be dati importanti……… Aquileia 1 cartellino rosso 3 gialli 1 goal annullato un rigore contro e ben!!!!!! 5 falli a favore. San Luigi nessun cartellino di nessun colore, un rigore a favore e solo.... 23 punizioni a favore.

Be che sia chiaro, non ho nulla contro il San Luigi, perchè ritengo che abbiano fatto un’ottima gara, e che siano un’ottima squadra, ma proprio per questi motivi penso altrettanto che non abbiano bisogno di alcun aiuto da nessuno.

Insomma troppo intento a contare quanto sopra che vi segnalerò solo minuto e goal:

12° goal annullato a Steven

22° espulsione di Vrech

23° 1-0 per il San Luigi 28° 2 – 0 30° 3-0 35° 4-0

42° 4-1 goal di Furlan

20° s.t. rigore 5 – 1 30° 6-1.

Non penso d’avere altro da aggiungere, se non che anche in 10 contro 11 e sotto di 5 reti al 90 ancora i ragazzi dell'Aquileia non mollavano un centimetro BRAVIIIIII, speriamo meglio alla prossima.



ottava di campionato.

Si incontrano sul terreno di gioco di via Gemina di Aquileia i padroni di casa contro il Zaule Rabuiese, oggi, bisogna confermare il buon gioco messo in campo lunedì contro il Trieste calcio. L’Aquileia inizia da sinistra a destra per chi guarda dalle panchine.

Partita che inizia subito a mille, in effetti il Zaule, non è di certo venuta ad Aquileia per far divertire i padroni di casa, ed inizia subito ad attaccare, siamo solo al 5° minuto e il Zaule effettua una punizione dalla ¾ sulla fascia destra palla al centro di testa l’attaccante che spedisce a lato di poco; al 10° sempre punizione dalla ¾ solamente che questa volta dalla fascia destra palla lunga parte opposta tiro (sporco) verso la porta vigilata da Moro arriva l’attaccante che di testa cerca di prendere il pallone, per fortuna dell’Aquileia non la tocca e pallone esce di poco a lato. Il Zaule sta premendo sono velocissimi e pressano subito il portatore di palla avversario, arriva il minuto 15° bella palla lanciata lungo la fascia sinistra verso l’attaccante dello Zaule, controlla si accentra entra in area (in velocità) e viene atterrato da Nardini in scivolata, rigore giusto, ammonizione al difensore patriarchino, tira il nr. 9 dello Zaule ed insacca 0-1, partita ancora più in salita, ora addirittura sotto di un goal. Come anzidetto, lo Zaule pressa subito il portatore di palla, e non lascia il tempo di ragionare ai ragazzi del Mister Zorba. Al minuto 35° palla lunga sulla fascia destra per Furlan addomestica il pallone entra in area e viene steso dal difensore dello Zaule con una mega spallata l’arbitro dice che è tutto ok. Passiamo al minuto 40°, minuto cruciale di questa partita, e che ha fatto imbestialire non poco, tutta la panchina dello Zaule, palla lanciata lunga per il nr. 9 dello Zaule che dopo aver controllato il pallone si sta involando verso la porta avversaria , esce a valanga il portiere dell’Aquileia e lo stende fuori dall’area di rigore, punizione e cartellino giallo per l’estremo difensore, (secondo la panchina dello Zaule doveva essere espulso, piccolo commento personale, in effetti un rosso era più giusto, però essendo partito proprio davanti alle panchine il nr.9 dello Zaule ho potuto notare il netto fuorigioco che l’arbitro non aveva visto). Viene battuta la punizione,palla a scavalcare la barriera, ma Moro è attento e para in tuffo. Al 44° viene conquistata caparbiamente una palla da Furlan verso l’angolo sulla destra, palla al centro per Zerbin che di esterno destro insacca 1- 1. Finisce su questo risultato il primo tempo.

Inizia il secondo tempo, nemmeno il tempo di sedersi sulle panchine che l’Aquileia conquista, una punizione altezza angolo sinistro, batte Giunta, palla sul secondo palo di testa Djordjevic che prende il palo interno lato opposto ed il pallone si insacca 2-1. Tempo di esultare, che arriva il 3-1, L’Aquileia è partita come una razzo, Calcio d’angolo lato destro, palla a Zerbin al limite dell’area, salta un uomo, vede smarcarsi bene Furlan sulla destra gli passa la palla e quest’ultimo pennella un pallone al centro per la testa di De Paoli che insacca. Al 22° gran bella giocata, scende sulla sinistra Marin crossa dalla parte opposta a Furlan controlla la palla, vede arrivare in corsa Nicola gli da il pallone all’indietro gran botta rasoterra e fuori di poco. Al 25° si rischia l’autogol di Giunta che di testa indirizza il pallone all’incrocio dei pali, salta come una cavalletta Moro e toglie la palla dal set. Successivamente ancora grande parata di Moro che di piede toglie la palla dalla porta su un tiro dell’attaccante dello Zaule. Successivamente lo Zaule prova ancora ad agguantare il pareggio ma nulla da fare finisce 3-1.

Diciamo che il primo tempo l’Aquileia è andata un po’ in palla poiché lo Zaule pressava subito e non dava il tempo di pensare, ma il secondo tempo nettamente a favore dell’Aquileia, forse anche perché gli avversari non avevano il fiato per fare le corse fatte nella fase iniziale dell’incontro. Bravi tutti, un plauso supplementare a Moro che con almeno 3 interventi è stato decisivo a salvare la sua porta ed il risultato.              

E siamo arrivati alla settima di campionato.

Innanzi tutto c’è da dire che la partita tra il Trieste calcio e l’Aquileia, si è disputata sul terreno di gioco dell’Aquileia. Se vi ricordate, nell’ultimo mio commento avevo scritto che, anche se avevamo espresso un buon gioco l’unica cosa che mancava era il risultato …. Ebbene oggi posso dire che sono state associate entrambi le cose, buon gioco e risultato finale 3 a 0 per i Patriarchini. Unica nota negativa non ho potuto prendere appunti e pertanto il mio commento sarà più stringato del solito.

Iniziamo col dire, che si giocava su di un terreno di gioco che a dir poco è miracoloso, dopo una giornata e mezza di pioggia battente, non c’era una pozzanghera in campo. L’Aquileia oggi doveva far suo il risultato, un po’ per la classifica ma soprattutto per il morale dei ragazzi, e di certo il Trieste calcio secondo in classifica non era di certo l’avversario più abbordabile, ma i ragazzi del mister Zorba ci hanno abituati a queste imprese.

In effetti la partita volge al 10° circa del primo tempo e con un missile terra area, scoccato dal capitano Nicola dai 40 metri, si insacca alla sinistra del portiere, 0 – 1 per l’Aquileia il gioco è brillante da entrambi le parti, il Trieste Calcio si fa pericoloso su due calcio d’angolo ed una volta in contropiede su quest’ultima ottimo il nostro portiere Moro che para, ma è ancora l’Aquileia che sciupa le migliori occasioni una in contropiede e l’altra su ottima discesa di Giunta sulla fascia cross al centro ottimo colpo di testa di Furlan che si sta indirizzando verso la porta ma d’istinto difensore devia di testa in calcio d’angolo, finisce il primo tempo sul 0 – 1 per l’Aquileia e come anzi detto gran bel gioco da entrambi le parti ottimi tutti i reparti, non me ne voglia nessuno, ma se finiva il primo tempo con il risultato di 1 – 3 non era nulla di rubato, ma come si dice, con i se e con i ma ….., non si va da nessuna parte.

Inizia il secondo tempo, e di certo il Trieste calcio non ci sta al risultato, ed inizia a spingere, ma sempre senza causare molti fastidi alla difesa Patriarchina, ed e proprio per questo motivo che al 18° ed al 25° su azioni da contropiede viene infilato per due volte da Furlan, il primo goal di caparbietà e tanta voglia di vedere la rete a gonfiarsi, mentre il terzo goal di pregevole fattura, lancio lungo sulla fascia destra, Furlan vede il pallone scavalcare il difensore, gli lascia fare un balzo e poi potente destro ad incrociare ottimo goal ( Marchetto, ora avanti così!!!!).  Con questo risultato l’Aquileia vola sulle ali dell’entusiasmo ed il Trieste calcio si lascia andare e fino alla fine ci sono poche paure per la difesa dell’Aquileia.

Gran bella partita, se si pagava l’ingresso, avrei detto valeva i soldi del biglietto. BRAVI !!!!!!!!!


Sesta di campionato, l’Aquileia gioca in casa contro il San Giovanni, i padroni di casa iniziano da sinistra verso destra per chi guarda dalle panchine. Si inizia subito con buon gioco e passaggi veloci a centrocampo, in effetti passano pochi minuti ed è già l’attaccante dell’Aquileia Mirkovic a cercare la porta ma esce di poco a lato della porta. Passano i minuti e l’Aquileia inizia a macinare gioco a centrocampo, al 15° scende palla al piede Vrech sulla fascia destra palla sul lungo linea a Zaninello che crossa al centro palla sul secondo palo arriva in scivolata Furlan che tocca di poco la palla e finisce nelle mani del portiere. Mentre l’Aquileia sembra avere in mano la partita arriva un eurogol dal nr.11 del San Giovanni, all’altezza delle panchine scocca un tiro a parabola che si infila perfettamente all’incrocio dei pali alla sinistra del portiere patriarchino o – 1. Subito si nota la reazione d’orgoglio dell’Aquileia che in varie occasioni Furlan e Mirkovic, Zerbin e Nicola provano ad impensierire l’estremo difensore del San Giovanni ma finisce il primo tempo a risultato invariato. Da segnalare un nettissimo rigore non assegnato a favore dell’Aquileia da parte del direttore di gara al 30° su Cibin, a ragion veduta dico nettissimo, dopo avere avuto la conferma anche da parte degli avversari.

Inizia il secondo tempo e l’Aquileia non ci sta a perdere questa gara, e ci prova in tutte le maniere da destra a sinistra con i suoi attaccanti, ma non solo, con tutto l’organico al completo si attacca pur di arrivare al pareggio, gran botta dai 30 metri di Vrech all’incrocio dei pali e para bene il portiere, addirittura al 28° si contavano 9 giocatori del San Giovanni in difesa, prova che riprova arriverà il goal! Invece come molte volte succede nel calcio, si prende il secondo goal, discesa sulla fascia sinistra cross al centro prende palla giocatore del San Giovanni , lasciato tutto solo che tira una sassata in porta e fissa la partita sul 0 – 2. L’Aquileia ugualmente non molla ed attacca ancora, ma il risultato non cambia.

Questa è una delle partite migliori giocata dall’’Aquileia purtroppo l’unica cosa che stona è il risultato, non esagero se dico che il 75 % del possesso palla è stato a favore dell’Aquileia, bravi veramente belle trame di gioco a centrocampo, l’unica cosa che manca, come anche la settimana scorsa, è la fase conclusiva, ma come già detto arriverà anche quello prima o poi.

Quinta di campionato, ore 18.00 si gioca il posticipo con la Fincantieri sul terreno di gioco di Pieris, i patriarchini dopo la sconfitta patita lunedì scorso, cercano di fare punti, e perché no, magari anche a bottino pieno, ma…… tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare!!!!!! In effetti …….si inizia e l’Aquileia parte da destra a sinistra per chi guarda dalle panchine, batte calcio d’inizio la Fincantieri e dopo nemmeno 20 secondi palla sulla fascia sinistra cross al centro arriva di testa l’attaccante della Fincantieri che colpisce bene e il nostro centrale Vrech spazza via, già brivido solo dopo 20 secondi, certo che si inizia alla grande!!! Passano i minuti e in questa fase iniziale l’Aquileia sembra in bambola, non riesce ad esprimersi, ed in difesa si fa tanta fatica e svarioni di gruppo, in effetti la Fincantieri passa in vantaggio dopo solo 10 minuti, punizione dalla ¾ lato sinistro per la Fincantieri palla lunga fascia destra, di testa attaccante ributta al centro dell’area e dopo un batti e ribatti arriva la palla al nr. 8 Fincantierino ed insacca 1- 0. Inizia finalmente a svegliarsi l’Aquileia e al 12° palla lunga per Furlan sul lato destro che si divincola bene dal suo difensore, esce il portiere, tiro potente verso il palo lontano ma palla uscita di poco. A questo punto l’Aquileia comincia ad ingranare, si vede un gioco migliore e si comincia a schiacciare la Fincantieri nella sua metà campo, ed arriva sempre sui piedi di Furlan la palla per il pareggio anche questa volta tiro potente che lambisce il palo della porta avversaria ed esce, nulla da fare. Prova che riprova, prima o poi deve entrare in effetti al 32° Zerbin da centro campo vede smarcarsi sul lato sinistro Djordjevic, gli pennella un lancio illuminante e lui, al volo e di sinistro, tira una gran botta sull’angolino opposto tiro imparabile 1 – 1. Finisce il primo tempo.

Inizia il secondo tempo non ci sono sostituzioni, passano i minuti e l’Aquileia è sempre più padrona del campo, pressa gli avversari nella loro metà campo, esce al 20° Mirkovic entra Steven, al 21 esce Fratta entra De Paoli, al 24° punizione per l’Aquileia a trenta metri dalla porta tira Nicola gran botta deviata dalla barriera e palla che si sta indirizzando all’incrocio dei pali, gran balzo dell’estremo difensore della Fincantieri che butta il pallone in angolo. Al 30° angolo per l’Aquileia da destra palla lunga sul secondo palo arriva Cibin tira al volo e palla fuori di un soffio. Al 35° la Fincantieri si fa vedere  nella metà campo avversaria e dopo un bel lancio sulla fascia sinistra ottimo cross al centro per il nr. 7 Fincantierino ma il Pampa (portiere dell’Aquileia) tocca, in uscita quel tanto che basta per non far andare il pallone sui piedi dell’avversario. Al 40° Incredibile ma vero occasionissima per i Patriarchini ancora una palla conquistata a centro campo lancia ottimamente Zerbin per Furlan sulla fascia destra palla che scavalca il difensore, Furlan  addomestica la palla, vola verso la porta portiere in uscita, scavalcato anche quest’ultimo ma palla spostata forse troppo sulla sinistra arriva Steven che tira in porta ma prende il palo. Al 42 esce Djordjevic entra Vidon. Dopo tutti questi regali si rischia addirittura la beffa al 43° su angolo da destra cross alto al centro, colpisce di testa difensore che indirizza la palla all’incrocio dei pali, per fortuna con poca potenza e para Ravelli. Finisce qui la partita dopo 4 minuti di recupero.

Bella partita giocata con intensità, male i primi 20 minuti con molti svarioni nel settore difensivo, ma poi dopo alcune strigliate (giustamente fatte) dal mister Zorba, la squadra si è espressa al meglio con un ottimo centrocampo, peccato per tutte quelle occasioni da goal sprecate in zona d’attacco, la davanti bisogna essere più cinici, ma arriverà anche quello prima o poi.

Quarta di campionato, si gioca sul campo di casa Aquileia – Pro Gorizia, oggi i patriarchini dopo tre gare disputate hanno assaporato il gusto amaro della sconfitta, si parte da destra a sinistra per chi guarda dalle panchine, e dire che l’inizio era di quelli promettenti, dopo solo 2 minuti di gioco arriva sui piedi di Cibin la palla goal che però tira centrale e para il portiere avversario con i piedi, passano tre minuti e l’Aquileia va in vantaggio palla sul lungo linea lato sinistro per Cibin salta l’avversario arriva sul fondo palla dietro all’accorrente Zerbin che anche se con un tiro un po’ sporco insacca alla sinistra del portiere  1 – 0 . Siamo al 15° e l’Aquileia si fa sorprendere ( dopo che stavamo battendo un calcio d’angolo!!!!!) con un contropiede, ma per fortuna l’attaccante del Pro Gorizia sparacchia alto sopra la traversa. Al 20° palla conquistata da Nicola nella ¾ avversaria lancia Furlan sulla fascia destra salta l’uomo passaggio all’indietro per Steven che lascia scorrere il pallone poiché alle sue spalle arriva Cibin tira di sinistro e ancora una volta para bene il portiere con i piedi. Insomma i primi 20 minuti sono stati dominati e se fossimo stati in vantaggio per 2 o 3 a zero non sarebbe stato rubato nulla. Ma a questo punto si sveglia il Pro Gorizia che al 21° agguanta il pareggio con un gran bel goal effettuato dopo uno scambio tra i vari attaccanti e con conclusione finale del nr. 8 Stercul che infila il portiere patriarchino che nulla poteva – tiro forte e preciso all’incrocio dei pali sul lato sinistro di Moro. Al 25° sostituzione esce Amatruda per infortunio ed entra De Paoli .Da qui sino alla fine del primo tempo ha giocato meglio il Pro Gorizia, poiché a centro campo erano più concreti dei Patriarchini, e si sa che quel settore di campo è fondamentale. Si inizia il secondo tempo non ci sono sostituzioni. Dopo cinque minuti di gioco entra Djordjevic ed esce Zaninello che rientrava oggi dopo un infortunio, al 10 minuto il Pro Gorizia spinge cerca di passare in vantaggio e con un gran tiro dal limite dell’area verso l’incrocio dei pali cerca di beffare il portiere Aquileiese ma con un gran balzo tocca la palla con la mano e devia in angolo. Al 12 entra Giunta per Nardini. Dal 15° al 20° cinque minuti da cancellare dalla mente, a causa di errori di disattenzione si permette al Pro Gorizia di fare un uno – due, e cosi ora l’aquileia si trova sotto di due, 1 – 3. Al 22 esce Cibin entra Mirkovic esce Steven entra Scaramuzza, ed è proprio dai piedi di questi ultimi entrati che nasce il goal del 2 – 3, con caparbietà conquistata palla nella ¾ avversaria da Scaramuzza uno due con Mirkovic si trova solo davanti al portiere e con un pregevole pallonetto insacca. Da qui sino alla fine si cercherà il pareggio con alcune punizioni dal limite e a tempo scaduto due palle buone arrivano sui piedi Mirkovic che prima dal limite dell’area si gira bene e tira di sinistro rasoterra alla sinistra del portiere vicino al palo ma il nr. 1 del Pro Gorizia non si fa sorprendere, e successivamente dopo una buona triangolazione sulla fascia sinistra arriva la palla sui piedi di Mirkovic che però non riesce a dare la giusta potenza al pallone e para il portiere. Finisce la partita sul 2 – 3.

Bella partita giocata bene da entrambi le parti, secondo il mio parere il Pro Gorizia ha messo in campo qualcosa in più a centrocampo e proprio da li che l’Aquileia soffriva di più, e poi alcuni svarioni hanno permesso ai Goriziani di portarsi a casa il punteggio pieno. Bravi ugualmente ragazzi, anche perché si sa, vista da fuori sono tutti professori, ma in campo è un’altra cosa!!!!!!!!!!!!! Alla prossima.           

Ronchi - Aquileia, partita giocata sul campo di Vermegliano, terreno di gioco pesantissimo a causa della pioggia caduta in queste ultime ore.  Incontro giocato con grinta e tanta buona volontà da entrambe le squadre,  L'Aquileia inizia l'incontro da destra verso sinistra per chi guarda dalle panchine, si gioca molto a centrocampo e quindi occasioni da goal sono misere e  una di quelle capita sui piedi di Nardini che tira bene in porta ma altrettanto bene devia il portiere, finisce il primo tempo sullo 0 - 0. Inizia il secondo tempo e l'Aquileia per circa 25 minuti gioca un bel calcio ed arriva più volte alla conclusione in porta avversaria ma senza creare pericoli seri per l'estremo difensore ronchese, da qui comincia a giocare meglio il Ronchi pressa e si spinge più volte verso la porta difesa da Moro, che con alcune parate strepitose salva la sua porta. L'arbitro segna 4 minuti di recupero siamo sempre sullo zero a zero ma il Ronchi ha a sua disposizione una punizione dal limite dell'area, ma fortunatamente sparacchiata sopra la traversa. La grinta dei ragazzi del Mister Zorba, nonché ancora il fiato a disposizione dei patriarchini ( grazie ai duri allenamenti) fanno si che l'Aquileia finisca la partita in attacco, prima con una punizione dal limite che la barriera devia in angolo, batte Djordjevic arriva con uno stacco perentorio De Paoli che di testa insacca nell'angolino destro della porta, nulla da fare per il portiere ronchese 0 - 1, ormai il tempo supplementare è scaduto e l'arbitro dopo ancora un minuto di gioco termina l'incontro.  Bravi ragazzi che ci avete creduto sino alla fine.





CALENDARIO JUNIORES REGIONALI 2010/2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 11/09/2010  MONFALCONE - AQUILEIA  2 - 2 
2 18/09/2010  AQUILEIA - PONZIANA  4 - 3 
3 25/09/2010  RONCHI - AQUILEIA  0 - 1 
4 02/10/2010  AQUILEIA - PRO GORIZIA  2 - 3 
5 09/10/2010  FINCANTIERI - AQUILEIA  1 - 1 
6 16/10/2010  AQUILEIA - SAN GIOVANNI  0 - 2 
7 23/10/2010  TRIESTE CALCIO - AQUILEIA  0 - 3 
8 30/10/2010  AQUILEIA - ZAULE RABUIESE  3 - 1 
9 06/11/2010  SAN LUIGI - AQUILEIA  6 - 1
10 13/11/2010  AQUILEIA - JUVENTINA S.ANDREA  4 - 2 
11 20/11/2010  SISTIANA D.A. - AQUILEIA  2 - 2
12 27/11/2010 MUGGIA - AQUILEIA  1 - 1 
13  04/12/2010 AQUILEIA - VESNA  2 - 3
14 11/12/2010  AQUILEIA - MONFALCONE  3 - 4 
15 15/01/2011  PONZIANA - AQUILEIA  2 - 2 
16 22/01/2011  AQUILEIA - RONCHI  1 - 0 
17 29/01/2011  PRO GORIZIA - AQUILEIA  0 - 1
18 14/02/2011  AQUILEIA - FINCANTIERI  0 - 2 
19 19/02/2011 SAN GIOVANNI - AQUILEIA  0 - 0 
20 26/02/2011   AQUILEIA - TRIESTE CALCIO 0 - 3 
21 05/03/2011  ZAULE RAB. - AQUILEIA  0 - 0 
22 12/03/2011  AQUILEIA - SAN LUIGI  0 - 4 
23 19/03/2011  JUVENTINA S.ANDREA - AQUILEIA  1 - 6 
24 26/03/2011  AQUILEIA - SISTIANA D.A.  2 -2
25 02/04/2011  AQUILEIA - MUGGIA  1 - 1 
26 09/04/2011  VESNA - AQUILEIA   2 - 0

11.09.2010 1° giornata 11.12.2010
2 - 2 Fincantieri - Trieste Calcio  1 - 3
2 - 2 Monfalcone - Aquileia 4 - 3 
2 - 1 Ponziana - Juventina S.An. 1 - 1
5 - 2 Pro Gorizia - Zaule Rabuiese 1 - 2 
0 - 3 Ronchi Calcio - San Luigi  1 - 8
5 - 1 S.Giovanni - Sistiana D.A.  1 - 1
1 - 2 Vesna - Muggia 0 - 2 
 
18.09.2010 2° giornata 22.01.2011
4 - 3 Aquileia - Ponziana  2 - 2
1 - 3  Juventina S.An. - Ronchi Calcio  1 - 5
1 - 2 Muggia - Monfalcone  2 - 1
2 - 1 San Luigi - Pro Gorizia  4 - 0
0 - 1  Sistiana D.A. - Vesna  3 - 1
2 - 1 Trieste Calcio - S.Giovanni  2 - 1
0 - 0 Zaule Rabuiese - Fincantieri  0 - 3
 
25.09.2010 3° giornata 29.01.2011
  1 - 6  Fincantieri - San Luigi 1 - 0 
 0 - 2 Monfalcone - Vesna 1 - 7 
   3 - 1   Ponziana - Muggia 1 - 1 
 3 - 3 Pro Gorizia - Juventina S.An. 3 - 1 
   0 - 1  Ronchi Calcio - Aquileia   0 - 1 
 2 - 2 S.Giovanni - Zaule Rabuiese  1 - 0
 1 - 2 Sistiana D.A. - Trieste Calcio  3 - 1
 
02.10.2010 4° giornata 29.01.2011
2 - 3  Aquileia - Pro Gorizia 1 - 0
1 - 2   Juventina S.An. - Fincantieri 0 - 9
3 - 2   Monfalcone - Sistiana D.A. 1 - 0
3 - 1   Muggia - Ronchi Calcio 0 - 1
2 - 0   San Luigi - S.Giovanni 1 - 0
2 - 1  Vesna - Ponziana 1 - 8 
1 - 5  Zaule Rabuiese - Trieste Calcio 0 - 2
 
09.10.2010 5° giornata 05.02.2011
1 - 1  Fincantieri - Aquileia 2 - 0 
4 - 0  Ponziana - Monfalcone 4 - 1
0 - 0  Pro Gorizia - Muggia 0 - 1 
1 - 0  Ronchi Calcio - Vesna 1 - 2 
1 - 0  S.Giovanni - Juventina S.An. 2 - 1 
2 - 5 Sistiana D.A. - Zaule Rabuiese  2 - 2
 0 - 0  Trieste Calcio - San Luigi 1 - 3 
 
16.10.2010 6° giornata 12.02.2011
   0 - 2  Aquileia - S.Giovanni   0 - 0 
 0 - 3 Juventina S.An. - Trieste Calcio  1 - 9
 2 - 2 Monfalcone - Ronchi Calcio  0 - 1
 4 - 0 Muggia - Fincantieri  1 - 0
 2 - 1 Ponziana - Sistiana D.A.  2 - 2
2 - 0  San Luigi - Zaule Rabuiese  6 - 0
2 - 1  Vesna - Pro Gorizia  
 
23.10.2010 7° giornata 19.02.2011
5 - 1  Fincantieri - Vesna 0 - 2 
1 - 2  Pro Gorizia - Monfalcone 3 - 2
2 - 0 Ronchi Calcio - Ponziana 3 - 1 
 1 - 1 S.Giovanni - Muggia 2 - 2 
0 - 5  Sistiana D.A. - San Luigi  3 - 0
0 - 3  Trieste Calcio - Aquileia 3 - 0 
3 - 1  Zaule Rabuiese - Juventina S.An.  7 - 0
 
30.10.2010 8° giornata 26.02.2011
3 - 1  Aquileia - Zaule Rabuiese  0 - 0
1 - 5  Juventina S.An. - San Luigi  3 - 0
1 - 1  Monfalcone - Fincantieri 1 - 1 
0 - 1  Muggia - Trieste Calcio  0 - 1
2 - 0  Ponziana - Pro Gorizia 1 - 3 
0 - 1  Ronchi Calcio - Sistiana D.A. 2 - 1 
0 - 2  Vesna - S.Giovanni  0 - 3
 
06.11.2010 9° giornata 12.03.2011
2 - 1  Fincantieri - Ponziana 2 - 4 
1 - 0  Pro Gorizia - Ronchi Calcio 0 - 5 
5 - 1 S.Giovanni - Monfalcone 2 - 2 
 6 - 1 San Luigi - Aquileia 4 - 0 
4 - 3  Sistiana D.A. - Juventina S.An. 4 - 0 
 0 - 0 Trieste Calcio - Vesna 3 - 0 
4 - 1  Zaule Rabuiese - Muggia 1 - 3 
 
13.11.2010 10° giornata 19.03.2011
4 - 2  Aquileia - Juventina S.An. 6 - 1 
0 - 0 Monfalcone - Trieste Calcio  2 - 3
0 - 3  Muggia - San Luigi 0 - 2 
1 - 2  Ponziana - S.Giovanni 5 - 5 
0 - 1  Pro Gorizia - Sistiana D.A.  
 1 - 0 Ronchi Calcio - Fincantieri 2 - 0 
 3 - 0 Vesna - Zaule Rabuiese 3 - 1 
 
20.11.2010 11° giornata 26.03.2011
3 - 3  Fincantieri - Pro Gorizia  
1 - 0  Juventina S.An. - Muggia 0 - 11 
1 - 2  S.Giovanni - Ronchi Calcio  2 - 2  
0 - 1 San Luigi - Vesna  1 - 1
 2 - 2 Sistiana D.A. - Aquileia  2 - 2
3 - 1 Trieste Calcio - Ponziana 2 - 4 
3 - 2   Zaule Rabuiese - Monfalcone  3 - 3
 
27.11.2010 12° giornata 02.04.2011
 4 - 2 Fincantieri - Sistiana D.A.  2 - 2
1 - 3  Monfalcone - San Luigi 0 - 4
1 - 1   Muggia - Aquileia 1 - 1 
3 - 2  Ponziana - Zaule Rabuiese 0 - 3 
0 - 2   Pro Gorizia - S.Giovanni 3 - 3 
1 - 1  Ronchi Calcio - Trieste Calcio 0 - 2 
0 - 0  Vesna - Juventina S.An. 1 - 4 
 
04.12.2010 13° giornata 09.04.2011
2 - 3  Aquileia - Vesna  
0 - 2  Juventina S.An. - Monfalcone  
1 - 3  S.Giovanni - Fincantieri  
4 -1 San Luigi - Ponziana  
 2 - 3 Sistiana D.A. - Muggia  
 4 - 1 Trieste Calcio - Pro Gorizia  
 2 - 6 Zaule Rabuiese - Ronchi Calcio  
 




STATISTICHE 2010-2011

MARCATORI

POSIZIONE CALCIATORE RETI
1 ZERBIN 
2  FURLAN 8
3 MIRKOVIC 
4  VIDON RUSSIAN
5  DJORDJEVIC 3
6 DE PAOLI 
7 NICOLA  1
8 STEVEN   2
9 NARDINI   1
10  SCARAMUZZA
11    
12    
13    
14    
15    
16    
17    
18    
19    
20    




 
AMMONIZIONI
 
POSIZIONE CALCIATORE AMMONIZIONI
1 MORO STEFANO   
2 AMATRUDA PIERO   
3  VRECH ALESSANDRO  
4 DE PAOLI MATTIA   
5 FRATTA GIANLUCA   
6 NICOLA MATTIA   
7 ZERBIN FRANCESCO   
8 DJORDJEVIC MILOS   
9  VIDON RUSSIAN MARCO  
10  NARDINI STEFANO  
11  CIBIN DARIO  
12  RAVELLI DAMIOLI MATTEO  
13  FURLAN MARCO  
14  ZANINELLO ANDREA  
15  DE CORTE STEVEN  
16 GUZZON MATTIA   
17 MIRKOVIC MILOS   
18 DONAT ALBERTO   
19 CARBONI ANDREA   
20    




 


 
                                                 








NEWS. 2010-2011
.
CLASSIFICA
  Punti Gioc. Vinte Pareg. Perse Fatti Subiti Diff. M.Ing.
San Luigi 65 25 21 2 2 80 11 69 14
Trieste Calcio 53 25 16 5 4 55 26 29 2
Ronchi Calcio 42 25 13 3 9 43 35 8 -7
S.Giovanni 39 25 10 9 6 46 33 13 -12
Fincantieri 37 25 10 7 8 48 41 7 -12
Muggia 36 25 10 6 9 41 30 11 -13
Ponziana 35 25 10 5 10 59 52 7 -14
Vesna 34 25 10 4 11 34 45 -11 -15
Aquileia 33 25 8 9 8 42 45 -3 -18
Zaule Rabuiese 29 25 8 5 12 45 56 -11 -22
Sistiana D.A. 25 25 6 7 12 41 54 -13 -26
Monfalcone 25 25 6 7 12 36 59 -23 -24
Pro Gorizia 21 25 5 6 14 35 53 -18 -28
Juventina S.An. 11 25 3 3 19 28 93 -65 -39

 


 
 

 


 

 


.                                                                                                                                                           
 

 
JUNIORES REGIONALI 2010-2011
 
 alt
 
NOME COGNOME RUOLO

MORO STEFANO

PORTIERE  (non in foto)
 RAVELLI DAMIOLI MATTEO PORTIERE 
AMATRUDA PIERO  DIFENSORE 
APUZZO PIERLAZZARO  DIFENSORE (non in foto)
 CARBONI ANDREA DIFENSORE 
 DE PAOLI MATTIA DIFENSORE (non in foto)
 VRECH ALESSANDRO DIFENSORE 
 FRATTA GIANLUCA DIFENSORE (non in foto)
NARDINI ALESSIO  DIFENSORE 
DONAT ALBERTO  DIFENSORE 
GIUNTA GIOVANNI CENTROCAMPISTA (non in foto)
 NICOLA MATTEO CENTROCAMPISTA 
ZERBIN FRANCESCO  CENTROCAMPISTA 
ZANINELLO ANDREA  CENTROCAMPISTA 
CIBIN DARIO  CENTROCAMPISTA 
DE CORTE STEVEN CENTROCAMPISTA (non in foto)
 DJORDJEVIC MILOS CENTROCAMPISTA 
VIDON RUSSIAN MARCO  ATTACCANTE 
MIRKOVIC MILOS  ATTACCANTE 
GUZZON MATTIA  ATTACCANTE (non in foto)
MICHELIN DAVIDE  ATTACCANTE(non in foto)
 FURLAN MARCO ATTACCANTE 
   
ZORBA ALESSANDRO  ALLENATORE 
FURLAN ENRICO  DIRIGENTE 
RAVELLI DAMIOLI GIOVANNI  DIRIGENTE 
 RUSSIAN BRUNO DIRIGENTE 
 OSCAR CAISSUTTI DIRIGENTE 
   
   
   
   
   
 




CALENDARIO PRIMAVERILE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 20-03-2011
ore 10:00
CAMPO AQUILEIA
AQUILEIA - CERVIGNANO - VILLA

2 27-03-2011
ore 10:00
CAMPO MUZZANA
CJARLINS - PORPETTO - AQUILEIA

3 03-04-2011
ore 10:00
CAMPO SAN GIORGIO DI NOGARO
SANGIORGIONA - AQUILEIA - FIUMICELLO

4 10-04-2011
ore 10:00
 CAMPO VILLA VICENTINA
VILLA - AQUILEIA - PORPETTO
 
5 17-04-2011
ore 10:00
 CAMPO AQUILEIA
AQUILEIA- TERZO - VILLA

6 11-05-2011
ore 17:30
CAMPO VILLA VICENTINA
AQUILEIA - PORPETTO - VILLA

 
7  

8
 
9


10      
11      
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      









 
DOMENICA 10 OTTOBRE 2010 - ORE 10:00

A TERZO: AQUILEIA - PALMANOVA C - SANGIORGINA - VILLA VICENTINA - TERZO DI AQUILEIA

DOMENICA 17 OTTOBRE 2010 - ORE 10:00

A PORPETTO: AQUILEIA - LATISANA - LE RISORGIVE - PALAZZOLO - PORPETTO

DOMENICA 24 OTTOBRE 2010 - ORE 10:00

A SAN GIORGIO: AQUILEIA - PALMANOVA C - TERZO DI AQUILEIA - VILLA VICENTINA - SANGIORGINA

DOMENICA 31 OTTOBRE 2010 - ORE 10:00

A VILLA VICENTINA: AQUILEIA - CJARLIN M. - GONARS - SANGIORGINA - VILLA VICENTINA


 
PICCOLI AMICI AQUILEIA 2010-2011
 
 
 
alt
 
NOME COGNOME RUOLO
BASILI  RICCARDO  
CAMBI NICOLA  
SANDRIN  DAVIDE  
AMZOSKI MENIL  
 COLONNA ROMANO ADRIANO  
CORBATTO  NIKOLAS  
MACUGLIA  GABRIELE  
PADOVAN  PIETRO  
FOGAR  NICOLA  
CORRADINI D'ELIA ALESSIO  
CORRADINI D'ELIA  GIULIO  
ZARRELLI  CLAUDIO EDUARDO  
BOCCALON  ALESSANDRO  
PERESSIN  NICOLO'  
DREOSSO LUCAS  
OLIVO  ELIA    
ULIAN SIMONE    
BATTISTUTA MATTEO    
CAMBI LEONARDO    
MICHELIN LEONARDO    
BUDAI MATTEO    
     
     
DOTT.  MAURIZIO ZORBA     RESPONSABILE SCUOLA CALCIO  
ZIN ANDREA ALLENATORE  
BASS  SILVANO  DIRIGENTE  
MACOR MICHELA  DIRIGENTE  
       
                                                       
                                                 
                                                                                                                   


CALENDARIO PRIMAVERILE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 20-03-2011
ore 10:00
CAMPO FIUMICELLO
FIUMIELLO- TERZO- PORPETTO

2 27-03-2011
ore 10:00
CAMPO CERVIGNANO
CERVIGNANO- TERZO - PALMA CALCIO

3 03-04-2011
ore 10:00
CAMPO TERZO
TERZO- VILLA - PALMA CALCIO

4 10-04-2011
ore 10:00
 CAMPO FIUMICELLO
FIUMICELLO - PALMA CALCIO - TERZO
 
5 17-04-2011
ore 10:00
 CAMPO AQUILEIA
AQUILEIA- TERZO - VILLA

6 01-05-2011
ore 10:00
CAMPO TERZO
TERZO - CERVIGNANO- FIUMICELLO - PALMA CALCIO

 
7  

8
 
9


10      
11      
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      









 
NEWS 2010-2011

 
PICCOLI AMICI TERZO 2010-2011
 
alt

alt
 
NOME COGNOME ANNO














 
















 
 
 



 
 


 

NEWS
PONZIANA 1 AQUILEIA 1. Quando si dice che un pareggio vale come una vittoria, quello ottenuto dai ragazzi di mister Del Piccolo sul campo sintetico  del Ponziana a Chiarbola circondato da cemento e ferro vale ancor di più.
L’incontro, date le dimensioni piccole del rettangolo di gioco, non è stato alquanto spettacolare e le due formazioni si sono affrontate con schemi e fraseggi simili, ed il più delle volte le azioni pericolose sono nate da calci da fermo.
Nel primo tempo l’Aquileia riesce a colpire un palo con il proprio centravanti Mele che di testa raccoglie un traversone battuto da Pin, mentre gli ospiti non si sono mai resi pericolosi dato che il nostro portiere è stato inoperoso.
Nel secondo tempo il Ponziana avanza il proprio baricentro e da una punizione nasce il gol: passaggio smarcante lungo la fascia dell’aut, ingenuità della difesa che lascia completamente libero il giocatore sulla fascia il quale crossa in mezzo rasoterra un pallone veloce che viene raccolto con facilità dall’accorrente centravanti avversario che insacca facilmente
A questo punto il mister Del Piccolo, provvede alle tre sostituzioni, dando peso all’attacco inserendo Mirkvic, ridisegnando il centrocampo con gli inserimenti di Vrech e Djiordievic. Con questi ritocchi l’Aquileia avanzava la linea del proprio gioco, andando vicino al gol con Mirkovic, che anticipava il portiere spedendo la palla a lato di poco.
Al quarantacinquesimo del secondo tempo l’Aquileia pareggia meritatamente l’incontro con Mele che servito da Sgubin era lesto nel correggersi la palla e con un potente diagonale insaccare all’incrocio dei pali. Il portiere quel pallone non l’ha neanche visto,
A questo punto le squadre, paghe del risultato si limitavano al reciproco controllo sino al fischio finale.
I giovani di mister Del Piccolo hanno avuto una buona reazione dopo il goal del Ponziana e si sono rimessi a costruire gioco, anche in un campo difficile.
I giovani devono ancora inserissi ed hanno bisogno di maturare e nell’ambiente, tutti, si attendono l’arrivo di Pozzar e Quarganli che grazie alle loro doti sicuramente imprimeranno alla squadra e ai giovani quell’esperienza e quel carattere che serve per vincere.

AQUILEIA – REANESE 2 – 2. Ultima di campionato e l’Aquileia accede alla gara di play out grazie al concomitante risultato di san Daniele dove la prima in classifica ha battuto la Valnatisone.
Rispetto allo scorso anno c’è però una differenza sostanziale che noi eravamo quartultimi con  15 punti di vantaggio sulla terzultima il Gonars e pertanto eravamo i favoriti, mentre quest’anno siamo terzultimi e ci troviamo a otto punti di distacco dal Valnatisone, giochiamo prima in casa e non partiamo da favoriti. Sarà forse questa una condizione particolare che per almeno una volta da due anni a questa parte che ci farà scattare quella molla di orgoglio da buttare in campo e alla fine dei due incontri di andata e ritorno poter dire di aver dato tutto il possibile e anche di più?
 
 
VESNA 4 - AQUILEIA 2 Bravo Vesna. Una società ben organizzata un pubblico caloroso ed è una bella realtà del calcio dilettantistico, bravi giovani appassionati e di qualità. E’ stata una bella partita, non è stata la solita Aquileia e non è certo questa la partita con cui meritiamo di scendere di categoria.
I ragazzi di mister Iacumin hanno tenuto il campo bene, per tre quarti gara, ma poi la necessità di vincere ha provocato lo sbilanciamento in avanti della squadra offrendo il fianco agli avversari che in contropiede ci hanno castigato. Sia noi che loro saremmo in parità come occasioni ma ciò che conta sono i gol che per noi ci sono stati negati da almeno due prodezze del portiere avversario.
Per il resto ci rimane ancora una gara interna con una piccola speranza legata ad una nostra vittoria e ad un passo falso della Valnatisone in quel di San Daniele già matematicamente promosso.
Comunque grazie ragazzi.

UNION 91 AQUILEIA 1 – 0. Purtroppo l’ennesima sconfitta della stagione è giunta con una rete siglata dagli avversari al novantesimo, quando sembrava che la gara dovesse terminare in pareggio.
È stata una partita in cui entrambe le formazioni si sono fronteggiate alla pari entrambe hanno colpito un palo ed hanno avuto le stesse occasioni da rete. Ma l’Aquileia continua a pagare dazio in fase difensiva concedendo opportunità agli avversari a causa della perdita di concentrazione. Distrazione che, come già successo in altre occasioni leggi Martignacco, quest’oggi è successa al novantatreesimo: concediamo l’angolo, gli avversari battono lungo l’alla indisturbata rimette al centro una palla a palombella su cui interviene sempre indisturbato il centrale avversario che insacca. L’ennesimo punto perso  e dire che per una buona mezzora del secondo tempo abbiamo giocato bene, anzi più che bene giungendo alla conclusione pericolosa per tre volte consecutive colpendo un palo, un intervento del portiere che devia in angolo e sul successivo tiro bel colpo di testa che finisce di poco sopra la traversa, non è stato poco e forse il pareggio era pure il risultato giusto.
E per finire farei anche i complimenti alla società Union 91 per l’accoglienza che ha riservato ai ragazzi e al pubblico giunto da Aquileia.


UNION MARTIGNACCO 3 – AQUILEIA 1. Sconfitta pesantissima quella di oggi, per l’Aquileia di mister Iacumin soprattutto in considerazione di come si erano messe le cose al 35 esimo della ripresa, quando l’Aq1uieia segnava il gol del vantaggio. Da quel momento i ragazzi hanno avuto paura di vincere ed è subentrato loro come un blocco di idee, errori nei passaggi, palloni sparati al vento. In quegli ultimi dieci minuti è proprio successo di tutto ed abbiamo concesso agli avversari campo e spazi per trovare prima il gol del pareggio e poi gli altri due per vincere una partita che noi potevamo benissimo portare a casa.
E’ sin troppo evidente che per chinarsi di fronte a questa squadra, ed anche alle altre non ci siamo con la testa proprio, alle volte esprimiamo un buon gioco ed in altre non ma non abbiamo mai dimostrato di essere inferiori anzi. Il gruppo, tutto il groppo, deve crederci e darsi fiducia e trasmettersi fiducia uno con l’altro, siamo una squadra ed apparteniamo ad una società che quest’anno compie 90 anni, sia mai possibile che ciascuno si fidi degli altri e soprattutto che ci si aiuti l’un l’altro nei momenti di difficoltà. Bè forse ieri in quei ultimi dieci minuti non tutti proprio si sono aiutati. E’ una critica ma sicuramente costruttiva.
PS. Un grazie di cuore al massaggiatore Gon Deris e alla sua Gentile Signora per la superba accoglienza ed ospitalità che ha riservato alla squadra e allo staff al seguito.

AQUILEIA 3 - ZAULE RABUIESE 2. Stavolta è più facile commentare, certo si tratta di una vittoria, agguantata per la coda al novantunesimo, mi hanno raccontato, si perchè io non ho visto la partita. Comunque dai e forza ragazzi, mettiamocela tutta sino alla fine e non mollare mai.
 
TRIESTE CALCIO – AQUILEIA 1- 0. Sinceramente è difficile commentare una sconfitta, il più delle volte cercando di sottolineare i frangenti di gioco meritevoli che possono emergere anche da una sconfitta, come ad esempio il secondo tempo giocato ieri sul campo del rione San Sergio; ma se le sconfitte si susseguono diventa veramente forzoso cercare dati positivi. Nel primo tempo abbiamo perso la partita per un calcio di punizione che abbiamo ingenuamente, è dir poco, concesso e nel secondo tempo abbiamo ritrovato la voglia di giocare abbinata, però, alla voglia di protestare nei confronti dell’arbitro, subendo le ennesime ammonizioni. Quindi se si va a fare un bilancio, per essere obbiettivi, dobbiamo recitare il mea culpa.
Mi sono più volte chiesto perché contro certe formazioni perdiamo, sebbene non siamo inferiori ne come gioco ne come preparazione. Quello che ci manca è l’umiltà di saper accettare le decisioni del direttore di gara evitando di protestare e quindi rimanere concentrati sulla partita. Forza che in questo giro nemmeno le nostre avversarie dirette hanno fatto risultato, per la serie non guardiamo agli altri ma pensiamo a noi.
 

AQUILEIA 1 SAN DANIELE 4. Non fatevi ingannare dal risultato. Questa, per la cronaca è un risultato bugiardo, la partita è stata un'altra storia. Nel primo tempo gli avversari hanno trovato il gol, meritato, soprattutto fortemente ricercato dai propri attaccanti molto veloci, mobili anche senza palla pronti a farsi trovare liberi e rendere facile l’appoggio da parte del centrocampo.
Dopo il gol però è l’Aquileia a svegliarsi e ad accorgersi che non ha nulla da perdere ed inizia coì ad osare di più è già nel primo tempo va vicino al pareggio, con un tiro di Pozzar ed un palo pieno colpito da Mele.
Nella ripresa è ancora l’Aquileia che per trenta minuti costringe gli avversari nella propria metà campo. Unica pecca è il gol che non arriva nonostante le quattro occasioni fallite in maniera incredibile. Qui il mister dovrà lavorare molto.
A quindici dalla fine Iacumin tenta il tutto per tutto passando ad una difesa a tre, ma purtroppo al primo contropiede è il San Daniele a raddoppiare e poi a triplicare e a segnare anche la quarta rete.
Il Gol della bandiera lo ha segnato Pozzi, che per carattere e grinta è un o che non molla mai e non ci sta a perdere senza onore.
Aquileia che a metà ripresa sembrava la prima della classe, e se vinceva due o tre nessuno aveva a che dire ma i se e i ma non hanno valore.
Rimane quindi solo l’ottima prova da cui ripartire. Forza Azzurri!!  
 

PRO ROMANS 0 AQUILEIA 0. Partita per partita l’Aquileia affronta le proprie avversarie per raggiungere l’obbiettivo salvezza, senza fare conti ne guardare la classifica. E dire che ad un certo punto con il Romans la partita per i ragazzi di mister Iacumin si era messa bene, infatti i nostri avversari hanno giocato per mezzora con l’uomo in meno per l’espulsione del loro centrale difensivo per doppia ammonizione. Di sicuro l’Aquileia da quel momento ha costretto gli avversari nella propria metà campo, ma non sono riusciti a creare grossi pericoli per la difesa avversaria che dal canto suo ha avuto l’accortezza di badare a difendere più che a offendere accontentandosi del pareggio. Infatti, la Pro si è dimostrata una squadra alla pari dell’Aquileia, eppure ha sette punti in più in classifica perché probabilmente nel corso dell’anno in alcune partite si è anche accontentata di pareggiare proprio come in questa gara.
Alla luce di ciò quindi il risultato ottenuto è positivo, muove la classifica e alla luce degli altri risultati ci avviciniamo pure alle altre squadre che come noi lottano per salvarsi.
La strategia adottata è giusta, partita per partita, ed in questo particolare momento non vedere la classifica ci fa solo del bene, domenica prossima ospitiamo il San Daniele, la abbiamo disputato una buona gara è una squadra che lascia giocare e sicuramente abbiamo la possibilità di fare bene.
Forza ragazzi!!!

AQUILEIA 0 – VALNATISONE 1. Altra partita salvezza per l’Aquileia, reduce da tre vittorie consecutive, la squadra di Iacumin si presenta al completo per incontrare un avversaria diretta concorrente per la salvezza.
Le squadre scendono entrambe in campo motivate e con voglia di fare, ma a decidere l’incontro, è una punizione decretata dal direttore di gara, molto generosa, dal limite dell’area a favore del Valnatisone. Da qui in poi c’è solo Aquileia, mentre gli avversari pungevano in contropiede e nei novanta minuti riuscivano a concludere per altre due volte nella porta avversaria. Dal canto suo l’Aquileia ha trovato difficoltà a sfondare, il catenaccio attuato dai cividalesi, e prima Visintin, poi Pozzar e quindi Mele si sono visti negare la rete del pareggio, per le respinte fatte dai difensori con conclusioni a botta sicura. Iacumin dal canto suo le ha provate tutte giocando per tutto il secondo tempo con una difesa a tre e l’ultimo quarto d’ora con quattro attaccanti di ruolo ma nell’area affollata per il pallone non c’era spazio.
Sicuramente l’impegno di tutti c’è stato, ma siamo deboli con la testa perché dobbiamo evitare di cadere nelle provocazioni per non farci ammonire per proteste.
Se si continua a giocare così con intesità e convinzione la salvezza è ampiamente alla nostra portata, mentre più morsi alla lingua farebbero bene.
Forza ragazzi.
 

LUMIGNACCO 0 AQUILEIA 2.
Risultato importantissimo quello che si è concretizzato a favore dell’Aquileia nel campo del Lumignacco, in vista dell’obbiettivo salvezza. Sul campo sin dalle prime battute si è vista un Aquileia determinata e ben disposta in campo da mister Iacumin che schiera in attacco tre punte: Visintin, Pozzar e Mele con il chiaro intento di pressare alto per portare a casa il risultato pieno.
Ospiti che dal canto loro non si fanno problemi e attaccano sin dai primi minuti, ma la difesa aquileiese e molto attenta e preparata a mettere in fuorigioco gli attaccanti avversari, rendendo vane le loro sortite. Al terzo del primo tempo, una rete avversaria viene annullata, su indicazione del segnalinee che ha sbandierato prima della realizzazione, per posizione irregolare del loro centravanti.
Al ventesimo Pozzar riceve palla a centrocampo e parte in velocità dribbla tre avversari e si presenta al limite dell’area dove viene atterrato prima che possa tirare. Punizione dal limite, si incarica della battuta Pelos che insacca la palla con un preciso tiro che aggira la barriera palo interno e rete.
Gli avversari si organizzano ma non riescono a concludere a rete, mentre l’Aquileia in contropiede sfiora il raddoppio con Mele che dopo aver fatto fuori due avversari si presenta solo davanti al portiere ma si fa parare il tiro.
Nella Ripresa il copione dell’incontro non cambia, con gli avversari che si spingono in avanti ma non riescono mai ad inquadrare la porta difesa da Cian. Ad inizio ripresa, comunque è l’Aquileia che va vicina al raddoppio, con Visintin che però si vede respingere il pallone dal portiere in ben due occasioni.
In una sola occasione gli avversari vanno vicini al pareggio su colpo di tesata a botta sicura destinato sull’angolo alto ma il Portiere dell’Aquileia Cian, si supera, e respinge in angolo.
Dal canto suo il Mister Iacumin, oggi migliore in campo anche se gioca nel rettangolo della panchina, ha strategicamente rinforzato il centrocampo inserendo Michelin al posto di Pozzar, Zerbin al posto di Apuzzo, ottima la sua gara, e Pin al posto di Djodievic.
In questo modo l’Aquileia manteneva sempre impegnata la difesa avversaria con veloci contropiedi. Negli ultimi minuti fuggiva sulla destra Mele entrava in area e tirava sul portiere in uscita che non tratteneva, a rimorchio Michelin che seguiva l’azione, insaccava con un preciso rasoterra. Partita finita.
Bravi issimi ragazzi!!! Il lavoro del nuovo Mister comincia a dare i suoi frutti. Forza continuiamo così

AQUILEIA 1 PRO GORIZIA 0. Partita salvezza oggi ad Aqiuleia. La squadra di mister Iacumin conquista meritatamente i tre punti e rispedisce a meno quattro gli avversari della Pro Gorizia.
Partita che l’Aquileia ha controllato bene, la squadra è parsa equilibrata nei reparti e sempre pronta a ripartire anche con i difensori, oggi l’asse Marega Visintin ha funzionato benissimo impensierendo in più riprese la difesa avversaria.
Nel primo tempo da una loro azione è Visintin si liberava della marcatura e scagliava un diagonale preciso che colpiva il palo poi il pallone finiva la sua coesa nelle mani del portiere.
Nella ripresa l’Aquileia, spingeva ancora sull’acceleratore alla ricerca del vantaggio, pressando alto e rubando palle per ripartire in velocità con Visintin. Ed è proprio Pelos che al decimo del secondo tempo rubava palla a centrocampo lanciava Visintin che in velocità lasciava sul posto il proprio marcatore entrava in area tutto solo ma al momento del tiro veniva atterrato dal difensore che lo inseguiva, calcio di rigore ed espulsione per fallo da ultimo uomo. Tira Sgubin e realizza il gol che regala alla squadra patriarchina la seconda vittoria consecutiva.
Gli avversari provano a riorganizzarsi in dieci uomini ricorrendo anche alle sostituzioni, dal canto suo mister Iacumin provvede anche lui a inserire forze fresche evitando di alterare gli equilibri.
Pro Gorizia che prova ad avvicinarsi alla porta avversaria ma non riesce mai ad impensierire il portiere.
E’ l’Aquilie invece che al terzo minuto di recupero va vicinissima alla seconda rete: Visintin, oggi migliore in campo, raccoglie una respinta corta del portiere che per l’occasione ha parato un tiro di Pozzar, che tira a botta sicura ma l’estremo difensore della Pro compie un prodezza rialzandosi e respingendo anche il secondo tiro. Ragazzi questa è la strada giusta oggi vi siete ben aiutati raddoppiando e triplicando sempre in pressing rubando palle e sacrificandosi quando c’era da difendere. Forza azzurri!!!!!!

VILLESSE 1 – AQUILEIA 2. Una vittoria importante che ha rimesso in corsa l’Aquileia per raggiungere il traguardo della salvezza. Non è certo stata una bella partita ma la posta in palio era alta. Il pallino del gioco è stato sempre in mano ai ragazzi di miste Iacumin, che in un campo di gioco in pessime condizioni hanno cercato di adattarsi giocando sulle fasce con lunghi lanci a favorire le percussioni degli esterni.
Nel primo tempo non ci sono state grandi occasioni da rete, salvo un tiro da fuori area da parte dell’Aquileia che costringeva l’estremo difensore del Villesse alla deviazione in angolo.
Nella ripresa, l’Aquileia si presentava in campo più motivata e grazie ad un lungo lancio in area avversaria si liberava Michelin che dopo un buon controllo con un preciso tiro angolato insaccava alle spalle del portiere del Villesse.
Anche la seconda rete nasce da un’azione che si sviluppava sulla corsia di sinistra Visintin entrava in area e prima di calciare veniva atterrato dal marcatore. Rigore per l’Aquileia, batteva Sgubin per il due a zero. Il Villesse comunque non ci stava a perdere e continuava a premere per riaprire la partita. Durante una scorribanda sulla sinistra l’ala metteva un cross in area che veniva deviato dal centrale dell’Aquileia con la mano, rigore. Calciava il centravanti per il due a uno. Mancavano dieci minuti alla fine ma i ragazzi dell’Aquileia ben disposti in campo non hanno concesso nulla agli avversari, vittoria meritata. Ed ora forza dai che c’è la facciamo.

AQUILEIA 1 – PONZIANA 3. Continua la serie negativa di risultati per l’Aquileia. Nel primo tempo si è visto una buona squadra concentrata e determinata a fare bene, pressing raddoppi di marcatura difesa alta equilibrio di movimento tra i reparti e forse il tutto ha costato un notevole dispendio di energie.
Nel secondo tempo gli avversari con tre tiri in porta hanno realizzato altrettanti gol. Forse oggi alla squadra patriarchina è mancata l’azione di attacco; sfortuna vuole che Mircovic si sia infortunato al 15° del primo tempo e al suo posto è entrato un altro fuori quota non prima punta, e che ciò ha condizionato e non poco il gioco d’attacco della squadra.
In complesso nel primo tempo si è vista la “mano” del nuovo mister Iacumin, che ha sicuramente chiesto ai ragazzi impegno e concentrazione per praticare al meglio il tipo di gioco che egli intende dare alla squadra. Se il gioco rimane quello del primo tempo di sicuro abbiamo tutte le carte in regola per risalire la china e fare i punti necessari alla salvezza. Ora ci serve convinzione e di dedizione. Forza ragazzi.
CAPORIACCO 3 AQUILEIA O. Abbiamo smarrito la via. Partita giustamente persa, la squadra è entrata in campo senza convinzione e senza grinta. Tant'è che al primo attacco avversario regaliamo un Gol con il nostro difensore che nel tentativo di respingere il pallone, anzichè spedirlo in calcio d'angolo, lo manda per due volte sul palo la seconda è palo e gol. Aquileia che riesce a reagire ha anche un occasione per pareggiare, con Giunta che spedisce la palla sulla traversa dopo aver superato il portiere. Unica azione di nota del primo tempo, poi solo lanci lunghi a scavalcare il centrocampo e poche palle giocabili per gli attaccanti; anche gli avversari si adattavano al gioco.
Nel secondo tempo la nebbia scende sul campo e sui calciatori dell'Aquileia. Al quinto Michelin si presenta in area ma invece che calciare subito in porta preferisce scartare anche "l'ultimo" e poi l'azione si perde. Dalla parte opposta invece sono gli avversari ad approffittare ed allora su un corto rinvio di Uliani il pallone capita sui piedi di un avversario che senza pensare due volte lascia partire una puntalata mandando il pallone ad insaccarsi sul sette.
Per l'Aquileia non c'è reazone nonsotante i due cambi Mele per Visintin e Sgubin per Pelos.
Anzi sono gli avversari che si portano in avanti e conquistano un rigore con espulsione di Moos per doppia ammonizione. Con abilità il portiere para.
Nel frattempo la nebbia imperversa e sono ancora gli avversari ad attaccare e a siglare al 35 esimo la terza rete, che chiude tutte le speranze di rimonta, se mai c'è ne fossero state.
Ragazzi così non va gli avversari hanno sempre qualcosa in più di noi bisogna tirar fuori un po di più voglia e aiutarsi ancor di più per rimanere attaccati al treno della salvezza.  
REANESE 2 AQUILEIA 1. Come si suol dire piove sul bagnato. L'Aquileia incassa in cinque minuti due gol su altrettante disattenzioni difensive, simili a quelle di domenica scorsa poi reagisce e prima della fine del tempo accorcia le distanze.
Nella ripresa i ragazzi di mister Del Piccolo rientrano in campo più convinti e riescono a portare attacchi con più frequenza verso la porta avversaria costruendo almenomquattro palle gol limpide che i nostri attaccanti non hanno saputo sfruttare a dovere.
Quest'oggi abbiamo asssistito a una buona ripresa in cui i ragazzi hanno cercato di costruire gioco e di proporsi in attacco con più continuità. Adesso diventa importante l'ultimo impegno dell'anno sperando di vedere una squadra in crescita capace di tirare fuori l'orgoglio e tutto quello che ha dentro disputando un' ottima gara.
Avanti ragazzi continuate a lavorare d'ora in avanti possiamo solo fare meglio.
Forza Azzurri!!!
AQUILEIA 1 - VESNA 1.
Giusto pareggio. Da ciò che si è visto in campo, il risultato è corretto anche se all'Aquileia serviva di èiù una vittoria. Abbiamo assistito comunque ad un incontro in cui l'Aquileia ha dimostrato di essere in crescita, e in attesa anco del rientro di alcuni elementi importanti per il centrocampo e l'attacco in particolare; mentre alcuni calciatori attendono ancora di raggiungere condizioni di forma milgiori.
La partita. Per la cronaca un gol per tempo dapprima è andata in vantaggio l'Aquileia e nel secondo tempo gli avversari pareggiano grazie ad un gol realizzato su rigore.
Durante la gara le emozioni sono state poche, anche se nel bilancio delle occasioni l'Aquileia ne conta alcune in più.
Comunque ragazzi ripartire da un pareggio è buona cosa, per ricostruire pian piano il morale e raggiungere, una volta recuperati tutti gli atleti, quella salvezza che è l'obbittivo della Società. 
 

AQUILEIA 1 - UNION 91 2. Gli avversari hanno fatto la loroonesta partita e si sono conquistati giustamente i tre punti. L'Aquileia dal canto suo è mancata di cinismo davanti al portiere, in particolare nel prinmo tempo dopo il pareggio la squadra di Del Piccolo ha sfiorato più volte il vantaggio.
Le due reti subite sono nate da due contropiedi, a dimostrazione che in campo non scendiamo ben concentrati e con convinzione vincente.
Spesso si cade in errore e si perde la marcatura dell'aversario concedendo allo stesso lo spazio sufficiente a colpire ed ogni volta si viene puniti.
Noi invece abbiamo creato ma bai beneficiato di errori altrui ed allora incappiamo in delle sconfitte che pesano sul morale della scquara che comnunqe c'è e si impegna.
Bisogna impegnarsi ulteriormente per ritrobare la concentrazione e le giuste motivazioni per fare bene e chiudere l'anno con dei risultati positivi.
Forza azzurri!!!

 
AQUILEIA - UNION MARTIGNACCO 3 - 3 Anche oggi si gioca sotto la pioggia e nonostante tutta l’acqua il campo si presenta in buone condizioni. L’Aquileia, agli ordini di mister Del Piccolo si presenta concentrata e sin dai primi minuti si vede che vuole far suo l’incontro. Ma come spesso accade nel calcio, chi sbaglia paga e dopo la prima mezzora i Patriarchini si trovano sotto di ben due reti entrambe segnate in contropiede dagli avversari. Nei restanti quindici minuti della prima frazione di gioco c’e tempo per il primo gol aquileiese, che con Pozzar dimezza le distanze, ma a tempo ormai scaduto gli avversari ristabiliscono le distanze, chiudendo così in vantaggio per 3 a 1 la prima frazione di gioco.
Ad inizio secondo tempo l’Aquileia fa entrare i giovani Djordievic e MirKovic che rispettivamente vanno a sostituire Sgubin e Mele rimasti infortunati.
Con l’ingresso dei due giovani l’intensità del gioco cambia è già al primo minuto Pozzar, di testa, ben servito da Michelin sfiora il palo.
Sull’azione seguente tiro di Dean respinto dal portiere sui piedi di Pozzar che di fronte alla porta non sbaglia. Tre a due.
Poi è il portiere dell’Aquileia a salire in cattedra che con un balzo felino nega la rete al centravanti avversario che tutto solo cerca l’angolo ma si vede bloccare la palla.
Questa rimane l’unica azione pericolosa avversaria.
Sono invece i ragazzi di mister Del Piccolo ad impegnare continuamente la difesa avversaria e puntualmente alla mezzora Mirkovic raccoglie un pallone al limite dell’area stoppa e in sforbiciata, spalle alla porta, insacca sull’angolo alto alla destra del portiere. Prima della fine c’è tempo per altre sostituzioni da una parte e dall’altra ma entrambe le squadre stanche, considerate le condizioni del tempo e del campo sembrano paghe del risultato e badano più a difendere che ad offendere.
Bene nel secondo tempo l’Aquileia che in svantaggio di due reti ha saputo recuperare meritando anche qualcosa in più; però ripartire da un pareggio dopo quattro sconfitte consecutive mi sembra un buon risultato.
 


AQUILEIA  2  - TRIESTE CALCIO 3. Partita pesra, sia sul piano del risutato che sul pianto della concentrazione emozionale, se così possiamo definirla.
Infatti in vantaggio per due volte consecutive non siamo stati capaci di gestire correttamente ( e quando scrivo correttamente intendo il vero significato letterale della parola) l'incontro ricadendo in quegli errori che anche nelle gare precedenti hanno condizionato le prestazioni della squadra.
Errori che hanno costretto l'arbitro a prendere provvedimenti disciplinari, che noi, e dico noi, siamo sicuramente in grado di evitare.
Siamo una squadra corretta, dentro e fuori dal campo ma questa corettezza va dimostrata d'ora in avanti, dobbiamo essere bravi e rivoltare la faccia della medaglia  dimostrando che in campo applichiamo la giusta "cattiveria calcistica"; insegnamento perseguito dalla Società a partire dalle categorie giovanili.
Sì  è un peccato perdere gare con squadre che sono ampiamente alla nostra partata e soprattutto perchè per quel che abbiamo dimostrato sin d'ora non siamo inferiori a nessuno,
Ai ragazzi chiediamo anche concetrazione, concentrazione per tutti i novanta minuti, perchè siamo una compaggine giovane con poca esperienza.
Forza ragazzi, impariamo ad inghiottire qualche torto e continuiamo a giocare con grinta e spirito di gruppo.
Hei, gli altri hanno vinto con due rigori ed un autogol eh...forse siamo in debito anche con la fortuna.
SAN DANIELE 2 - AQUILEIA 1. Oggi a San Daniele l'Aquileia meritava minimo un pareggio, ma i ragazzi di mister Del Piccolo, forse meritavano anche qualche cosa in più. Alla fine invece si rimane con l'amaro in bocca per tre motivi:
Primo perchè sull'uno a uno abbiamo sbagliato un gol praticamente fatto, scartato anche il portiere!
Secondo perchè il gol degli avversari è giunto dopo una espulsione del difensore Uliani dell'Aquileia per doppia ammonizione, inesistente a nostro avviso.
Terzo perchè abbiamo giocato alla pari utilizzando ben sei ragazzi "fuori quota".
Nota negativa della giornata è stata l'espulsione per fallo di reazione del nostro attaccate, che ha risposto malamente ad un fallo ricevuto.
 
AQUILEIA 0 – PRO ROMANS 2. Sconfitta giusta. Per la seconda volta consecutiva, in casa i ragazzi di Del Piccolo si trovano a giocare in casa in dieci per l’espulsione diretta di Mele autore di un fallo di reazione su un giocatore avversario. Tra l’altro il fallo è avvenuto quando la squadra era già in svantaggio per un Gol. Mentre nella partita casalinga precedente la squadra ha reagito bene ed è riuscita a recuperare il risultato, in questa occasione invece sono stati bravi gi avversari a non concedere niente all’Aquileia difendendosi con ordine e ripartendo in velocità giungendo più volte vicini alla segnatura.
Sicuramente da questo episodio e dalla sconfitta bisogna trarre esperienza, dato che la nostra squadra è molto giovane e pertanto ha molto da imparare, soprattutto rimanere in dieci e regalare un uomo che in campo ha un ruolo determinante per le caratteristiche di gioco della squadra è deleterio.
Pertanto ragazzi oltre che ad allenarsi c’è bisogno anche di capire e leggere nel modo corretto e più conveniente certe situazioni di gioco affinché siano sempre favorevoli alla squadra.
Forza ragazzi continuiamo a giocare recuperiamo il gioco mostrato contro il Valnatisone.


AQUILEIA 2 LUMIGNACCO 2.  Quarto risultato utile consecutivo per la formazione di Del Piccolo.
Campo in perfette condizioni e da subito la partita entra nel vivo. Al 5° il Lumignacco si fa vivo con De Sabbata che di testa impegna Dreossi. L’Aquileia risponde con Michelin che dal limite tira ed impegna a terra il portiere avversario.
Al 12 e al 15 è il portiere capitolino a mettersi in mostra parando d’istinto sull’accorrente ala destra amabile che da bopna posizione non ha saputo essere vincente.
Al 16° l’azione del gol nada da calcio d’angolo ed è De Sabbata ad insaccare raccogliendo un rinvio sporco calciando all’altezza del disco del rigore.
Reazione dell’Aquileia dapprima con Michelin che calcia dal limite un tiro destinato sul sette ma Meroi è bravo a deviare in angolo.
Al 20° l’Aquiliea pareggia grazie ad un gol di Mele che di precisione, dal limite dell’area di rigore stoppa e calcia il pallone nell’angolino basso alla destra del portiere.
Al 30 ° l’episodio che condiziona la gara; Uliani, Tra i migliori in campo sino a quel momento, si fa espellere per un ingenuo fallo di reazione, espulsione sacrosanta.
Lumignacco che a questo punto attacca in massa e al 42° giunge al golo del vantaggio con Scarbolo bravo raccogliere un traversone proveniente da destra calciato da Amabile.
Nel secondo tempo l’Aquileia c’è e nonostante l’uomo in meno attacca e pressa alto, mettendo in difficoltà gli avversari sin dall’inizio. Al terzo Mele calcia dal limite angolato e forte Meroi devia in angolo, sullo sviluppo si crea una mischia in area ed è Marea che si vede deviare il tiro sulla linea della porta.
L’Aquileia non demorde attaccando da destra con Michelin e da sinistra con Visintin, ed è proprio da un’azione di quest’ultimo che nasce il Gol. L’ala sinistra patriarchina fugge sulla sinistra si presenta davanti all’estremo difensore e calcia di potenza il pallone colpisce il palo e rientra al centro dell’area Mele è il primo ad avventarsi su di esso ma viene inesorabilmente atterrato da De Sabbata, calcio di rigore sacrosanto. Tira Sgubin e pareggia.
A questo punto i rispettivi allenatori aggiustano le squadre il Lumignacco per tentare di vincere mentre Del Piccolo rafforzava il centrocampo.
Per gli avversari ultimi dieci minuti in attacco alla ricerca del gol del vantaggio, ma solo in un paio di occasioni sono riusciti a concludere colpendo anche una traversa con Dessi.
Meritatissimo il pareggio portato a casa dell’Aquiliea, che non ha mai mollato nemmeno un centimetro di campo agli avversari. Tra i migliori in campo senza dubbio Mele Michelin e De Paoli per l’Aquileia per l’Aquiliea e De Sabbata Amabile per il Lumignacco.
Forza ragazzi siamo giovani e se continuiamo così possiamo solo che migliorare le prestazioni.
Alè.

 
AQUILEIA 3   VILLESSE 1. Partita senza storia quella disputata contro il Villesse, L’Aquileia si è dimostrata più squadra ed è riuscita ad imporsi anche con una prestazione non brillante.
Acondizionare la partita l’episodio accaduto al 40° del primo tempo quanto in area di rigore Visintin lanciato a rete ventiva atterrato dal portiere in uscita: rigore ed espulsione del portiere, avversari costretti a sostituire un calciatore per far entrare il portiere di riserva. Dal dischetto batte Sgubin che insacca.
Prima della fine del tempo il raddoppio nato su azione da calcio d’angolo, Pallone alto indirizzato sul primo palo, interveniva Visintin che spizzava il pallone che terminava la propria traiettorio in fondo alla rete all’altezza del secondo palo.
Nella ripresa il Villesse prova una timida reazione ma sono i ragazzi di mister Del piccolo a triplicare grazie ad un secondo rigore concesso a seguito dell’atterramento in area del giovane Giunta, secondo penalti affidato ai piedi di Sgubin che di potenza insacca, per lui doppietta quest’oggi.
A questo punto un calo di concentrazione dei calciatori dell’Aquileia permettono una reazione al Villesse, che con orgoglio si getta in avanti generosamente trovando il gol della bandiera con il proprio numero 10 Toppano.
Nella partita di oggi per l’Aquileia era importante vincere è così è stato, ma sul piano del gioco c’è ancora qualcosa da migliorare. Forza ragazzi impegnamoci e stupiremo!!


 
GIUNTA GIOVANNI
 
 ANDREA_SGUBIN.jpg
CLASSE 1993
   
RUOLO ATTACCANTE
   
NUMERO  
 



 
GUZZON MATTIA
 
 ANDREA_SGUBIN.jpg
CLASSE 1992
   
RUOLO CENTROCAMPISTA
   
NUMERO  
 



 
SCARAMUZZA LUCA
 
 ANDREA_SGUBIN.jpg
CLASSE 1991
   
RUOLO CENTROCAMPISTA
   
NUMERO  
 



 
POZZAR GABRIELE
 
 ANDREA_SGUBIN.jpg
CLASSE 1972
   
RUOLO ATTACCANTE
   
NUMERO  
 



 
DEAN RAFFAELE
 
 ANDREA_SGUBIN.jpg
CLASSE 1980
   
RUOLO CENTROCAMPISTA
   
NUMERO  
 



 
QUARGNALI MICHELE
 
 ANDREA_SGUBIN.jpg
CLASSE 1980
   
RUOLO DIFENSORE
   
NUMERO  
 



 
SGUBIN ANDREA
 
 ANDREA_SGUBIN.jpg
CLASSE 1981
   
RUOLO CENTROCAMPISTA
   
NUMERO  
 



 
MAREGA ENRICO
 
 ENRICO_MAREGA.jpg
CLASSE 1986
   
RUOLO DIFENSORE
   
NUMERO  
 



 
DREOSSI MICHELE
 
 MICHELE_DREOSSI.jpg
CLASSE 1968
   
RUOLO PORTIERE
   
NUMERO  
 



 
PIN FULVIO
 
 FULZIO_PIN.jpg
CLASSE 1985
   
RUOLO CENTROCAMPISTA
   
NUMERO  
 



 
MOOS GHERRY
 
 GHERRY_MOS.jpg
CLASSE 1987
   
RUOLO DIFENSORE
   
NUMERO  
 



 
APUZZO PIERLAZZARO
 
 APUZZO_PIERLAZZARO.jpg
CLASSE 1993
   
RUOLO DIFENSORE
   
NUMERO  
 



 
FURLAN MARCO
 
 MARCO_FURLAN.jpg
CLASSE 1993
   
RUOLO ATTACCANTE
   
NUMERO  
 



 
VRECH ALESSANDRO
 
 ALESSANDRO_VRECH.jpg
CLASSE 1983
   
RUOLO DIFENSORE
   
NUMERO  
 



 
DJORDJEVIC MILOS
 
 MILOS_DJORDJEVIC.jpg
CLASSE 1993
   
RUOLO CENTROCAMPISTA
   
NUMERO  
 


 STATISTICHE 2010-2011

MARCATORI:
MELE ......................3
SGUBIN..................3
VISINTIN.................1
GORDINI................1

 
DEL PICCOLO DARIO
 
 
CLASSE  
   
RUOLO MISTER
   
NUMERO  

 
 



 
MASSAGGIATORE
 
 
CLASSE  
   
RUOLO MASSAGGIATORE
   
NUMERO  
Inizia l'attività come massaggiatore nella Cormonese.
Poi in ordine cronologico:
- Percoto (Union 91).
- Fotbol Americano nei "I leoni" di Palmanova
- Calcio a 5 serie A
- Calcio Pro Gorizia
- Calcio a 11 Palmanova
- Rappresentativa FVG
Nazionale Italiana dilettanti calcio.
- Basket "Dinamica Gorizia" campionati a A1 e A2
- A.S.D. calcio Pieris
- S.S. San Pier d'Isonzo calcio
- Attualmente in forza all' A.S.D. Aquileia calcio
 
 



 
DE PAOLI MATTIA
 
 
CLASSE 1983
   
RUOLO ATTACCANTE
   
NUMERO  
 



 
TORTOLO STEFANO
 
 
CLASSE 1987
   
RUOLO DIFENSORE
   
NUMERO  
 



 
VISINTIN KEVIN
 
 
CLASSE 1986
   
RUOLO ATTACCANTE
   
NUMERO  
 



 
CIAN FABIO
 
 
CLASSE 1985
   
RUOLO PORTIERE
   
NUMERO  
 



 
MIRKOVIC MILOS
 
 
CLASSE 1992
   
RUOLO ATTACCANTE
   
NUMERO  
 



 
MELE RAFFAELE
 
 
CLASSE 1988
   
RUOLO ATTACCANTE
   
NUMERO  
 



 
GORDINI DANIELE
 
 
CLASSE 1987
   
RUOLO CENTROCAMPISTA
   
NUMERO  
 



 
ULIANI ANDREA
 
 
CLASSE 1986
   
RUOLO DIFENSORE
   
NUMERO  
 



 
MICHELIN DAVIDE
 
 
CLASSE 1993
   
RUOLO ATTACCANTE
   
NUMERO  
 


CAMPIONATO DI PROMOZIONE GIRONE  B
 

 
  Punti Gioc. Vinte Pareg. Perse Fatti Subiti Diff. M.Ing.
San Daniele 68 30 21 5 4 68 28 40 8
Juventina S.An. 62 30 18 8 4 51 21 30 2
Ponziana 54 30 15 9 6 57 37 20 -6
Trieste Calcio 47 30 13 8 9 53 40 13 -13
Vesna 43 29 11 10 8 38 34 4 -16
Caporiacco 43 29 11 10 8 34 34 0 -16
Zaule Rabuiese 41 29 12 5 12 44 47 -3 -16
Union 91 39 29 11 6 12 44 37 7 -18
Reanese 39 30 9 12 9 33 32 1 -21
Lumignacco 39 30 10 9 11 36 38 -2 -21
Pro Romans 38 29 10 8 11 34 42 -8 -19
Union Martign. 37 30 8 13 9 38 46 -8 -23
Valnatisone 34 30 7 13 10 26 26 0 -26
Aquileia 26 30 6 8 16 32 54 -22 -34
Pro Gorizia 18 29 3 9 17 21 44 -23 -41
Villesse 15 30 4 3 23 16 65 -49 -45


 
              CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2010/2011 GIRONE B
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 12-09-2010 AQUILEIA - CAPORIACCO  0 - 1
2  19-09-2010 PONZIANA - AQUILEIA 1 - 1
3 26-09-2010  AQUILEIA - VILLESSE  3 - 1 
4 03-10-2010   PRO GORIZIA - AQUILEIA 0 - 1 
5 10-10-2010  AQUILEIA - LUMIGNACCO  2 - 2 
6  17-10-2010 VALNATISONE - AQUILEIA  1 - 1 
7 24-10-2010  AQUILEIA - PRO ROMANS  0 - 2 
8 31-10-2010  SAN DANIELE - AQUILEIA  2 -1  
9 07-11-2010  AQUILEIA - TRIESTE CALCIO 2 - 3 
10  14-11-2010 ZAULE RABUIESE - AQUILEIA  3 - 0 
11  21-11-2010 AQUILEIA - UNION MARTIGNACCO  3 - 3 
12  28-11-2010 JUVENTINA - AQUILEIA  5 - 0 
13  5-12-2010 AQUILEIA - UNION 91  1 - 2 
14  8-12-2010 AQUILEIA - VESNA   1 - 1
15 12-12-2010  REANESE - AQUILEIA  2 - 1 
16 19-12-2010  CAPORIACCO - AQUILEIA  3 - 0 
17 16-01-2011 AQUILEIA - PONZIANA   1 - 3
18  23-01-2011 VILLESSE - AQUILEIA  1 - 2 
19  05-02-2011 AQUILEIA - PRO GORIZIA  1 - 0 
20  06-02-2011 LUMIGNACCO - AQUILEIA  0 - 2 
21  13-02-2011 AQUILEIA - VALNATISONE  0 - 1 
22  20-02-2010 PRO ROMANS - AQUILEIA  0 - 0 
23 27-02-2011  AQUILEIA - SAN DANIELE  1 - 4 
24 13-03-2011   TRIESTE CALCIO - AQUILEIA  1 - 0
25  20-03-2011 AQUILEIA - ZAULE RABUIESE   3 - 2
26  27-03-2011 UNION MARTIGNACCO - AQUILEIA  3 - 1 
27  03-04-2011 AQUILEIA - JUVENTINA   0 - 0
28 10-04-2011  UNION 91 - AQUILEIA  1 - 0 
29  01-05-2011 VESNA - AQUILEIA   4 - 2
30 08-05-2011  AQUILEIA - REANESE  2 - 2 


12.09.2010 1° giornata 16.01.2011
0 - 1 Aquileia - Caporiacco 0 - 3 
3 - 1 Juventina S.An. - Villesse 2 - 0 
2 - 0 Reanese - Vesna  
4 - 1 San Daniele - Pro Romans 3 - 0 
0 - 2 Trieste Calcio - Valnatisone 1 - 2 
0 - 0 Union 91 - Ponziana 0 - 2 
2 - 1 Union Martign. - Pro Gorizia  0 - 0
0 - 2 Zaule Rabuiese - Lumignacco 1 - 2 
19.09.2010 2° giornata 23.01.2011
 0 - 0 Caporiacco - Reanese 3 - 1 
1 - 2  Lumignacco - Union Martign. 0 - 0 
1 - 1  Ponziana - Aquileia 3 - 1 
 0 - 0 Pro Gorizia - Juventina S.An. 0 - 4 
1 - 1  Pro Romans - Trieste Calcio 2 - 2 
0 - 1  Valnatisone - Zaule Rabuiese 0 - 1 
1 - 4  Vesna - San Daniele 1 - 1 
 0 - 5 Villesse - Union 91 1 - 3 
26.09.2010 3° giornata 30.01.2011
 3 - 1 Aquileia - Villesse 1 - 2 
1 - 2  Juventina S.An. - Lumignacco  1 - 0
2 - 2  Reanese - Ponziana 0 - 1 
 0 - 1 Trieste Calcio - San Daniele 1 - 3 
2 - 2  Union 91 - Pro Gorizia 1 - 2 
0 - 0  Union Martign. - Valnatisone 1 - 1 
 1 - 1 Vesna - Caporiacco  2 - 2
1 - 0  Zaule Rabuiese - Pro Romans 1 - 1 
03.10.2010 4° giornata 06.02.2011
1 - 1  Lumignacco - Union 91 0 - 2 
 2 - 3 Ponziana - Caporiacco 2 - 1 
 0 - 1 Pro Gorizia - Aquileia 0 - 1 
3 - 2  Pro Romans - Union Martign. 2 - 0 
2 - 0  San Daniele - Zaule Rabuiese 2 - 3 
 1 - 1 Trieste Calcio - Vesna 3 - 1 
 0 - 0 Valnatisone - Juventina S.An.  1 - 2
1 - 2   Villesse - Reanese  0 - 3
10.10.2010 5° giornata 13.02.2011
2 - 2  Aquileia - Lumignacco  2 - 0
 0 - 0 Caporiacco - Villesse 3 - 0 
3 - 0  Juventina S.An. - Pro Romans 1 - 0 
 1 - 2 Reanese - Pro Gorizia 1 - 1 
1 - 1  Union 91 - Valnatisone 0 - 3 
1 - 0  Union Martign. - San Daniele 0 - 6 
0 - 2  Vesna - Ponziana 1 - 0 
4 - 7  Zaule Rabuiese - Trieste Calcio 1 - 3 
17.10.2010 6° giornata 20.02.2011
 1 - 1 Lumignacco - Reanese 2 - 0 
1 - 2  Pro Gorizia - Caporiacco 0 - 1 
 1 - 1 Pro Romans - Union 91  2 - 1
 1 - 3 San Daniele - Juventina S.An. 1 - 1 
 rin Trieste Calcio - Union Martign.  1 - 0
 1 - 1 Valnatisone - Aquileia 1 - 0 
1 - 4  Villesse - Ponziana 1 - 4 
2 - 1  Zaule Rabuiese - Vesna  1 - 0
24.10.2010 7° giornata 27.02.2011
0 - 2  Aquileia - Pro Romans 0 - 0 
1 - 1  Caporiacco - Lumignacco  
 1 - 1 Juventina S.An. - Trieste Calcio 2 - 1 
 2 - 1 Ponziana - Pro Gorizia 1 - 1 
1 - 1  Reanese - Valnatisone 0 - 0 
2 - 4  Union 91 - San Daniele 1 - 3 
2 - 2  Union Martign. - Zaule Rabuiese 0 - 3 
3 - 0  Vesna - Villesse 1 - 0 
31.10.2010 8° giornata 06.03.2011
2 - 1  Lumignacco - Ponziana 1 - 0 
1 - 1  Pro Gorizia - Villesse 0 - 1 
 1 - 3 Pro Romans - Reanese 2 - 1 
2 - 1  San Daniele - Aquileia 4 - 1 
 0 - 3 Trieste Calcio - Union 91 1 - 1 
2 - 2  Union Martign. - Vesna  1 - 0
0 - 1   Valnatisone - Caporiacco 0 - 1 
1 - 2  Zaule Rabuiese - Juventina S.An. 0 - 2 
07.11.2010 9° giornata 13.03.2011
2 - 3  Aquileia - Trieste Calcio 0 - 1 
1 - 2  Caporiacco - Pro Romans  1 - 1
 RINV. Juventina S.An. - Union Martign. 1 - 1 
 1 - 1 Ponziana - Valnatisone  1 - 0
 0 - 1 Reanese - San Daniele 1 - 1 
3 - 0  Union 91 - Zaule Rabuiese  4 - 1
 1 - 0 Vesna - Pro Gorizia 4 - 0 
 2 - 1 Villesse - Lumignacco 0 - 3 
14.11.2010 10° giornata 20.03.2011
 0 - 1 Juventina S.An. - Vesna  0 - 1
3 - 1  Lumignacco - Pro Gorizia 0 - 2 
0 - 3  Pro Romans - Ponziana 1 - 2 
1 - 1  San Daniele - Caporiacco 4 - 0 
 1 - 1 Trieste Calcio - Reanese 0 - 1 
 3 - 0 Union Martign. - Union 91 1 - 3 
2 - 0  Valnatisone - Villesse 0 - 1 
3 - 0  Zaule Rabuiese - Aquileia  2 - 3
21.11.2010 11° giornata 27.03.2011
3 - 3  Aquileia - Union Martign. 1 - 3 
 0 - 0 Caporiacco - Trieste Calcio 2 - 1 
 4 - 2 Ponziana - San Daniele 1 - 1 
 1 - 1 Pro Gorizia - Valnatisone 1 - 2 
 1 - 1 Reanese - Zaule Rabuiese 1 - 2 
1 - 2  Union 91 - Juventina S.An. 0 - 1 
 1 - 1 Vesna - Lumignacco 1 - 1 
0 - 1  Villesse - Pro Romans  0 - 2
28.11.2010 12° giornata 03.04.2011
5 - 0  Juventina S.An. - Aquileia 0 - 0 
 1 - 1 Pro Romans - Pro Gorizia  0 - 1
2 - 1  San Daniele - Villesse  2 - 0
1 - 4  Trieste Calcio - Ponziana  2 - 1
1 - 2  Union 91 - Vesna 2 - 0 
1 - 1  Union Martign. - Reanese  1 - 2
0 - 1  Valnatisone - Lumignacco 0 - 0 
  Zaule Rabuiese - Caporiacco 0 - 3 
05.12.2010 13° giornata 10.04.2011
1 - 2  Aquileia - Union 91 0 - 1 
 1 - 1 Caporiacco - Union Martign.  1 - 1
 2 - 3 Lumignacco - Pro Romans 2 - 1 
 1 - 1 Ponziana - Zaule Rabuiese 1 - 1 
 0 - 2 Pro Gorizia - San Daniele 0 - 1 
 1 - 1 Reanese - Juventina S.An. 0 - 2 
 1 - 1 Vesna - Valnatisone 1 - 1 
 0 - 2 Villesse - Trieste Calcio 0 - 5 
08.12.2010 14° giornata 01.05.2011
 1 - 1 Aquileia - Vesna 2 - 4 
 1 - 0 Juventina S.An. - Caporiacco 3 - 1 
 1 - 1 Pro Romans - Valnatisone 0 - 2 
2 - 0  San Daniele - Lumignacco 2 - 1 
 0 - 0 Trieste Calcio - Pro Gorizia 4 - 4 
 0 - 1 Union 91 - Reanese 0 - 2 
 2 - 2 Union Martign. - Ponziana 3 - 4 
1- 2  Zaule Rabuiese - Villesse  2 - 0
12.12.2010 15° giornata 08.05.2011
0 - 3  Caporiacco - Union 91  
0 - 2  Lumignacco - Trieste Calcio 2 - 4 
3 - 1  Ponziana - Juventina S.An.  1 - 4
2 - 3  Pro Gorizia - Zaule Rabuiese  
2 -1  Reanese - Aquileia 2 - 2 
0 - 2  Valnatisone - San Daniele 2 - 4 
 3 - 2 Vesna - Pro Romans 1 - 0 
1 - 1  Villesse - Union Martign. 0 - 2 
 
 

 
 
 
 

 

  
 

 
 
 
 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 
 


 

 

 
PRIMA SQUADRA 2010-2011
 
img_20732.jpg
 
NOME COGNOME RUOLO
DREOSSI MICHELE PORTIERE
CIAN FABIO PORTIERE
MOOS GHERRY DIFENSORE
MAREGA ENRICO DIFENSORE
ULIANI ANDREA DIFENSORE
TORTOLO STEFANO DIFENSORE
QUARGNALI MICHELE  DIFENSORE
APUZZO PIERLAZZARO  DIFENSORE
VRECH ALESSANDRO  DIFENSORE
SGUBIN ANDREA CENTROCAMPISTA
GORDINI DANIELE CENTROCAMPISTA
PIN FULVIO  CENTROCAMPISTA
DEAN RAFFAELE  CENTROCAMPISTA
SCARAMUZZA LUCA  CENTROCAMPISTA
GUZZON MATTIA  CENTROCAMPISTA
DJIORDIEVIC MILOS  CENTROCAMPISTA
VISINTIN KEVIN  ATTACCANTE
MELE RAFFAELE  ATTACCANTE
POZZAR GABRIELE  ATTACCANTE
MIRKOVIC MILOS ATTACCANTE
GIUNTA GIOVANNI ATTACCANTE
MICHELIN DAVIDE ATTACCANTE  
FURLAN MARCO  ATTACCANTE
 GON DERIS MASSAGGIATORE
 DEL PICCOLO DARIO MISTER
 

NEWS 2010-2011


CALENDARIO AUTUNNALE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1  02-10-2010
ore 14:45
AQUILEIA A - SANGIORGINA A   3 - 2 
2 09-10-2010
ore15:00  
SAN VITO A - AQUILEIA A  2 - 3
3  16-10-2010
ore 14:45
 AQUILEIA A - TORVISCOSA A  2 - 2
4  23-10-2010
ore 15:00
 BRIAN - AQUILEIA A  1 - 3
5 30-10-2010
ore 14:45 
 AQUILEIA A - TERZO A  2 - 2
6 06-11-2010
ore 15.00 
SEVEGLIANO A - AQUILEIA A   3 - 2
7 13-11-2010
ore 14:45 
AQUILEIA A - MARANESE A   3 - 2
8 20-11-2010
ore 15:00 
GONARS A - AQUILEIA A   2 - 2
9  27-11-2010
ore 14:45
AQUILEIA A - POCENIA A   
10 04-12-2010  AQUILEIA A RIPOSA   
11  08-12-2010
ore 15:00
CJARLIN M. A - AQUILEIA A   
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      




Campi di gioco
SEVEGLIANO: VIA DEGLI ALPINI
SANGIORGINA: SINTETICO





 


CALENDARIO PRIMAVERILE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 05-03-2011
ore 15:00
PALAZZOLO - AQUILEIA A
2 - 3
2 12-03-2011
ore 14:45
AQUILEIA A - SANGIORGINA A
2 - 2
3 19-03-2011
ore 15:00
GONARS A - AQUILEIA A
1 - 4
0-1 0-1 1-1 0-1
 
4 26-03-2011
ore 14:45
AQUILEIA A - TERZO A
2   -2
0-1 1-0 0-0
5 02-04-2011
ore 00:00
RIPOSO

6 09-04-2011
ore 15:00
AQUILEIA A - LIGNANO A
3 - 1
0-0 0-0 0-0
7 16-04-2011
ore 15:00
AQUILEIA A - RIVIGNANO
3-1
0-0 0-0 0-0
8 30-04-2011
ore 15:00
PALMA A - AQUILEIA A
2 - 2
0-0 0-0 0-0
9 07-05-2011
ore 15:00
AQUILEIA A - TORVISCOSA A
2- 1
0-0 0-0 0-0
10  14-05-2011
ore 15:00
FIUMICELLO A - AQUILEIA A  0 - 0
0-0 0-0 0-0
11  21-05-2011
ore 16:00
 AQUILEIA A - CJARLINS MUZZANA  0 - 0
0-0 0-0 0-0
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      








 

 
PULCINI AQUILEIA A 2010-2011
 
 alt
 
NOME COGNOME ANNO
NOSELLA MANOHER  2000
ZOMERO  MATTIA  2000
CANTARUTTI  FILIPPO  2001
CANTARUTTI RICCARDO  2000
MIAN  STEFANO  2000
ZERBIN  GABRIELE  2000
ELLERO  SIMONE  2000
MENON  SIMONE  2000
VERZEGNASSI  MARCO  2000
DAL BEN RICCARDO  2000
COLLA MARCO  2000
   
   
   
NOCENT  MARCO ALLENATORE 
ZOMERO  GIANLUCA DIRIGENTE 
MIAN  GIANNI  DIRIGENTE
   
   
   
   
   
   
   
 


NEWS 2010-2011




CALENDARIO PRIMAVERILE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 05-03-2011
ore 15:00
AQUILEIA B - SAN VITO A
1 - 3
0-1 0-1 0-0
2 12-03-2011
ore 14:45
NUOVA PALMA B -  AQUILEIA B 2 - 2
1-0 0-1 1-0 1-2
3 19-03-2011
ore 15:00
AQUILEIA B - SAN GIORGINA B 4 - 2
1-1 2-2 5-2 4-1
 
4 26-03-2011
ore 15:00
 PERTEGADA - AQUILEIA B  2 - 2
2-0 3-0  0-2 1-2
5 02-04-2011
ore 15:00
 AQUILEIA B - LATISANA A 3 - 2
1-1 0-0  2-1

6 09-04-2011
ore 15:00
SAN VITO B - AQUILEIA B  3 -1
1-1 1-0 2-1

 
7 16-04-2011
ore 16:00
 AQUILEIA B - MARANESE A 2 -4
0-0 0-0 0-0

8 30-04-2011
ore 15:00
 AQUILEIA B - SEVEGLIANO A 2 -3
1 -1 0-3   2-2
9 07-05-2011
ore 15:00
VARMO A - AQUILEIA B
3 - 1
0-0 3-0  2 -1
10      
11      
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      



 


CALENDARIO AUTUNNALE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 02-10-2010
ore 15:00
PERTEGADA - AQUILEIA B  3 - 0 
2 09-10-2010
ore 15:00
AQUILEIA B -  TORVISCOSA B 2 - 1
1-0 2-0 0-3
3 16-10-2010
ore 15:00
 TERZO B - AQUILEIA B 2 - 2
0-0 1-0 1-2 
4 23-10-2010
ore 15:00
 AQUILEIA B - LATISANA B  1 - 2
1-0 0-2 0-2
5 30-10-2010
ore 15:00
 SANGIORGINA - AQUILEIA B 1 - 4
2-2 0-2 0-1 3-4 
6 06-11-2010
ore 15:00
AQUILEIA B - LIGNANO B  3 - 0
6-0 2-1 4-0
 
7 13-11-2010
ore 15:00
 PALAZZOLO - AQUILEIA B 3 - 2
1-1 1-1 2-0
8 20-11-2010
ore 15:00
 CERVIGNANO B - AQUILEIA B 2 - 3
0-2 0-0 1-1 
9 27-11-2010
ore 15:45
AQUILEIA B - TRIVIGNANO  3 - 2
1-1 1-0 1-1
10      
11      
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      




Campi di gioco
TORVISCOSA B : CAMPO FRAZ. MALISANA
SANGIORGINA B : SINTETICO
LIGNANO B : SINTETICO




 

 
PULCINI AQUILEIA B 2010-2011
 
 
 
 alt
 
 
NOME COGNOME ANNO
COLAUTTI  GIANLUCA 2001
MARCATO LUCA  2001
GIRARDI GIACOMO  2001
OLIVO  JACOPO  2001
BASS  DANIELE  2001
GOBBO  JOSHUA  2001
PROTA  FEDERICO  2001
FOGAR  DANIELE  2001
LUNARDI  LORENZO  2001
PUNTIN  RAFFAELE  2001
PARMIGGIANI  JSAAC  2001
CANTARUTTI  FILIPPO  2001
 FERRARA JAN GABRIEL  2001
 GIOLO LUCA  2001
GIUNTA MICHELE  2001
   
DIJUST ALESSANDRO ALLENATORE 
BASS  SILVANO  DIRIGENTE
MACOR MICHELA  DIRIGENTE
   

 
   
   
   
 


NEWS
2010-2011


CALENDARIO AUTUNNALE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 02-10-2010
ore 15:00 
SEVEGLIANO - TERZO A   
2 09-10-2010
ore 15:00 
 TERZO A - MARANESE A  
3 16-10-2010
ore 15:00 
GONARS A - TERZO A   
4 23-10-2010
ore 15:00 
TERZO A - POCENIA A   
5 30-10-2010
ore 14:45  
 AQUILEIA A - TERZO A  
6 06-11-2010
ore 15:00
TERZO A - CJARLINM. A    
7  13-11-2010
ore 15:00
SANGIORGINA A - TERZO A  
8  20-11-2010
ore 15:00
TERZO A - SAN VITO A   
9  27-11-2010
ore 15:00
TORVISCOSA A - TERZO A   
10 04-12-2010
ore 15:00 
TERZO A - BRIAN   
11 08-12-2010  TERZO A RIPOSA   
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      

CAMPI DI GIOCO:
SEVEGLIANO: VIA DEGLI ALPINI
SANGIORGINA : SINTETICO



 


CALENDARIO PRIMAVERILE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 05-03-2011
ore 15:15
TERZO A - RIVIGNANO
0 - 0
0-0 0-0 0-0
2 12-03-2011
ore 00:00
RIPOSO
3 19-03-2011
ore 15:15
TERZO A - LIGNANO A
0 - 0
0-0 0-0 0-0

4 26-03-2011
ore 14:45
AQUILEIA A - TERZO A
2  -2
0-1-1 -0 0-0
5 02-04-2011
ore 15:15
TERZO A - PALMA A
0 - 0
0-0 0-0 0-0
6 09-04-2011
ore 15:00
TORVISCOSA A - TERZO A
0 - 0
0-0 0-0 0-0

 
7 16-04-2011
ore 15:15
TERZO A - FIUMICELLO A
0 - 0
0-0 0-0 0-0
8 30-04-2011
ore 16:15
CJARLINS MUZZANA - TERZO A
0 - 0
0-0 0-0 0-0
9 07-05-2011
ore 15:15
TERZO A - PALAZZOLO
0 - 0
0-0 0-0 0-0
10  14-05-2011
ore 15:00
SANGIORGINA A - TERZO A
 0 - 0
0-0 0-0 0-0
11  21-05-2011
ore 15:15
 TERZO A - GONARS A
 0 - 0
0-0 0-0 0-0
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      








 

 
PULCINI TERZO A 2010-2011
 
 
alt
 
 
NOME COGNOME RUOLO

buiatti filippo
 
barone patrik   
crespi filippo   
di marco samuele
furlan lorenzo
 
fracaros thomas   
musuruana samuel   
musian alessandro   
marchesan andrea 
mariuzzi francesco
 
nocent riccardo   
pelos manuel   
tiberio giorgia   
zampar mattia   
   
leban giuliano  mister 
mariuzzi gianni dirigente accompagnatore 
de campo italo  dirigente accompagnatore 
pelos eros  dirigente accompagnatore 
   

 
   
   
   
 




CALENDARIO PRIMAVERILE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 05-03-2011
ore 15:00
LATISANA B - TERZO B
0 - 0
0-0 0-0 0-0
2 12-03-2011
ore 15:15
TERZO B -  FIUMICELLO B 0 - 0
0-0 0-0 0-0
3 19-03-2011
ore 15:00
VARMO B - TERZO B 0 - 0
0-0 0-0 0-0

4 26-03-2011
ore 15:15
 TERZO B- CERVIGNANO A  0 - 0
0-0 0-0 0-0
5 02-04-2011
ore 15:30
 CERVIGNANO B - TERZO B 0 - 0
0-0 0-0 0-0
6 09-04-2011
ore 00:00
RIPOSO

 
7 16-04-2011
ore 15:00
 MARANESE B - TERZO B 0 - 0
0-0 0-0 0-0
8 30-04-2011
ore 15:15
 TERZO B - BRIAN 0 - 0
0-0 0-0 0-0
9 07-05-2011
ore 15:00
SEVEGLIANO B - TERZO B
0 - 0
0-0 0-0 0-0
10      
11      
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      








 
NEWS 2010-2011


CALENDARIO AUTUNNALE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 02-10-2010
ore 15:00 
TERZO B- SANGIORGINA B  
2 09-10-2010
ore 15:00 
LIGNANO B - TERZO B   
3 16-10-2010
ore 15:00 
TERZO B - AQUILEIA B   
4 23-10-2010
ore 15:00 
CERVIGNANO B - TERZO B   
5 30-10-2010
ore 15:00 
TERZO B - TRIVIGNANO   
6 06-11-2010
ore 15:00 
PERTEGADA - TERZO B   
7 13-11-2010
ore 15:00 
TERZO B - TORVISCOSA B   
8 20-11-2010
ore 16:00 
TERZO B - PALAZZOLO   
9 27-11-2010
ore 15:00 
LATISANA B - TERZO B   
10      
11      
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      


CAMPI DI GIOCO:
TORVISCOSA B: CAMPO FRAZ. MALISANA
SANGIORGINA B : SINTETICO
LIGNANO B : SINTETICO






 

 
PULCINI TERZO B
 
 alt
 
NOME COGNOME RUOLO

doriano alessio
 
tegon lorenzo   
buiatti alan   
gigante nicolò
sverzut matteo
 
bergantin francesco   
guiotto valentino   
ferrari matteo   
modesti leonardo   
soufiani yliasse   
   
della negra massimo  mister 
 guiotto richard dirigente accompagnatore 
buiatti edi dirigente accompagnatore 
gabas luciano  dirigente accompagnatore 

 
   
   
   

 
   
   
   
 




CALENDARIO PRIMAVERILE 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
1 05-03-2011
ore 14:45
TERZO C - CERVIGNANO D
0 - 0
0-0 0-0 0-0
2 12-03-2011
ore 15:00
SANGIORGINA C -  TERZO C 0 - 0
0-0 0-0 0-0
3 19-03-2011
ore 14:45
TERZO C - GONARS C 0 - 0
7-0 2-1 3-1

4 26-03-2011
ore 15:00
 SANGIORGINA D- TERZO C  0 - 0
0-0 0-0 0-0
5 02-04-2011
ore ?
 VARMO C - TERZO C
0 - 0
0-0 0-0 0-0
6 09-04-2011
ore 15:00
TERZO C - NUOVA PALMA C
0 - 0
0-0 0-0 0-0

 
7 16-04-2011
ore 14:30
 SAN VITO C - TERZO C
0 - 0
0-0 0-0 0-0
8 30-04-2011
ore 00:00
RIPOSO
9 07-05-2011
ore 15:00
LATISANA C - TERZO C
0 - 0
0-0 0-0 0-0
10  14-05-2011
ore 15:00
TERZO C - VILLA C  0 - 0
0-0 0-0 0-0
11   21-05-2011
ore 15:30
CERVIGNANO C - TERZO C  0 - 0
0-0 0-0 0-0
12      
13      
14      
15      
16      
17      
18      







 
NEWS


CALENDARIO 2010-2011
GIORNATA DATA PARTITA RISULTATO
 1 09-10-2010
ore 15:00 
TERZO C - SAN VITO C   
16-10-2010
ore 15:00 
SANGIORGINA C - TERZO C   
23-10-2010
ore 14:45 
TERZO C - CERVIGNANO C   
30-10-2010
ore 16:00 
VARMO C - TERZO C   
06-11-2010
ore 14:45 
TERZO C - PALMANOVA C   
13-11-2010
ore 15:00 
VILLA C - TERZO C   
20-11-2010
ore 16:00 
TERZO C - LATISANA C   
       
       
       
       
       
       
       
       
       
       
       

CAMPI DI GIOCO:
STADI COMUNALI



 

 
PULCINI TERZO C 2010-2011
 
alt 
 
NOME COGNOME RUOLO
fedel giacomo   
della negra christian   
plusigh thomas   
del pin samuel
 
hasani xhavit   
donda antonio   
dal ben francesco   
vrech luca   
gobbato mauro   
zerbin luca   
depari fabio 
chirico nikolaj 
 
 
migliore giorgio  mister 

vrech luca

dirigente accompagnatore 
contin marco  dirigente accompagnatore 
donda mauro
dirigente accompagnatore